Elezioni Sardegna 2019. Exit poll: testa a testa tra centrodestra e centrosinistra. Giù il M5S

Chiusi i seggi per le elezioni regionali in Sardegna. Secondo un primo exit poll del consorzio OPINIO ITALIA per la Rai si profila un testa a testa tra centrodestra e centrosinistra. Il candidato del centrodestra Christian Solinas oscirebbe tra il 37 e il 41% mentre Massimo Zedda del centrosinistra sarebbe tra il 36 e il 40%. Il candidato dei 5Stelle, Francesco Desogus, è dato tra il 13 e il 17%.

Più marcato il divario fra le coalizioni se si valuta il voto di lista: il centrodestra è la colazione vincente attestandosi tra il 42-46%, il centrosinistra è dato tra il 28 e 32%. I 5S non riuscirebbero a superare il 20% fermandosi tra il 14 e il 18 per cento.

Secondo i primi exit poll il M5S diventerebbe il primo partito in Sardegna con una forchetta tra il 14 e il 18% tallonato dal Pd che si attesterebbe tra il 13 e il 17%. La Lega di Matteo Salvini si piazzerebbe al terzo posto la Lega con una forbice tra il 12 e il 16%. Ma i tre partiti sono divisi solo da uno/due punti percentuali e non si esclude qualche sorpresa a termine degli scrutini. Forza Italia si piazza quarta con una forbice che va tra il 6 e il 10% mentre Fratelli d’Italia è ultima (2-5%). Il campione coperto, oggetto del sondaggo, è pari all’80%.

“Dagli exit poll risultiamo prima forza politica. Attendiamo i risultati definitivi. Considerando che è la prima volta che ci presentiamo alle regionali in Sardegna siamo molto soddisfatti del fatto che entreremo nel consiglio regionale per la prima volta”, si legge in una nota del Movimento 5 stelle, dopo i primi exit poll sul voto in Sardegna. “Sono solo exit poll ma denotano comunque due tendenze. Un grande recupero di Massimo Zedda e il crollo verticale dei Cinque stelle. Aspettiamo domattina i dati reali”, è invece la lettura dei primi dati espressa da Matteo Ricci via Twitter. “Il centrodestra unito è la formula vincente e si dovrebbe spiegare ai nostri elettori perché si persiste in un’altra formula per il governo nazionale. Questo dovrebbe portare ad una seria riflessione nella Lega ma non sono ottimista che possa avvenire prima delle elezioni europee”, dice l’azzurra Laura Ravetto commentando i dati sulle elezioni regionali in Sardegna.

Le operazioni di spoglio inizieranno domani mattina dalle 7:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com