Elezioni regionali, le liste civiche potrebbero nascondere un’altra alleanza tra Pd e M5S

Arriva da Franceschini e Nicola Zingaretti la proposta al di un’alleanza tra il Pd e il M5S in vista delle elezioni regionali. La proposta non ha trovato terreno fertile dalle parti di Luigi Di Maio. Mai il veto del leader pentastellato potrebbe non bastare per far naufragare un progetto che potrebbe mettere definitivamente all’angolo la Lega di Matteo Salvini.

 Al momento i Cinque Stelle hanno archiviato il caso facendo sapere che la possibile alleanza con il dem non è un tema all’ordine del giorno. Tradotto, come nel periodo delle trattative per la formazione del governo i giochi politici si nascondo dietro alle riflessioni per il bene del paese. E non si può negare che per il Partito democratico il bene del paese passi anche per annullare politicamente Matteo Salvini.

 Nonostante la posizione contraria di Luigi Di Maio l’ipotesi non è del tutto naufragata, anzi, e potrebbe andare in scena – non in tutte le regioni – nascosta sotto forma di lista civica affidata a un candidato civico che potrebbe essere sostenuto dal Pd e dal Movimento Cinque Stelle. Per il leader dei Cinque Stelle i rischi sono due: l’iniziativa personale dei pentastellati sul territorio e una possibile ingerenza di Beppe Grillo. già regista nella fase di creazione del governo Pd-M5S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com