Elezioni. Iannone (FdI): una oscenità i manifesti di Giorgia Meloni imbrattati a Napoli, non cediamo a provocazioni

“Il clima di odio creato dalla sinistra sfocia in oscenità come quelle dei manifesti di Giorgia Meloni imbrattati a Napoli. Noi continueremo a parlare di programmi con i cittadini e del cambiamento che solo il primo premier donna potrebbe realizzare. Tutte le altre forze politiche hanno l’occasione di dissociarsi ed esprimere pubblicamente solidarietà a Giorgia”, dichiara il senatore Antonio Iannone, Commissario regionale di Fratelli d’Italia in Campania.

Imbrattati con sangue, croci e baffetti di Hitler i manifesti di Giorgia Meloni, che in questi giorni campeggiano in tutte le città italiane con la scritta “Pronti” e il volto della leader di Fratelli d’Italia. Le vandalizzazioni erano iniziate nei giorni scorsi a Bari, poi si sono estese ad altre città, in particolare a Napoli, dove decine di manifesti sono stati resi illegibile con disegni e scritte oltraggiose.

Se n’è lamentato, in una nota, anche il responsabile di Fratelli di Italia di Napoli, Sergio Rastrelli: “Prendiamo atto ma non reagiremo ad alcuna provocazione, neppure la più volgare: non legittimeremo né contribuiremo in alcun modo all’imbarbarimento ed all’avvelenamento della campagna elettorale. La responsabilità del momento ci impone la massima compostezza politica”. Gli ha fatto eco anche il commissario regionale di FdI in Campania: “Il clima di odio creato dalla sinistra sfocia in oscenità come quelle dei manifesti di Giorgia Meloni imbrattati a Napoli. Noi continueremo a parlare di programmi con i cittadini e del cambiamento che solo il primo premier donna potrebbe realizzare. Tutte le altre forze politiche hanno l’occasione di dissociarsi ed esprimere pubblicamente solidarietà a Giorgia”, dichiara il senatore Antonio Iannone.

Circa Redazione

Riprova

Alberto Veronesi e ‘Liberamente Italia’

Prima riunione post voto di Liberamente Italia, la nuova associazione politica creata da Alberto Veronesi …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com