Centrodestra e centrosinistra si spartiscono il bottino. A scrutinio terminato, le elezioni comunali 2017 registrano un flop dei Cinque Stelle. I risultati definivi  confemano che nelle grandi città il Movimento è fuori dai ballottaggi, con il voto polarizzato a destra e a sinistra. Succede anche a Genova, città del leder Beppe Grillo, dove i pentastellati pagano le divisioni interne e a sorpresa primeggia Bucci (Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia). E a Parma, dove fa scorpacciata di voti l’ex grillino e sindaco uscente Federico Pizzarotti e il M5s è relegato a poco più del 3%.

Questa la lettura di Grillo: ‘Tutti gongolano esponendo raffinate analisi sulla morte del M5S, sul ritorno del bipolarismo’,  scrive in un post sul blog. Secondo il leader il Movimento è in crescita mentre stiamo assistendo alla lenta scomparsa di un partito: il Pd.

Sono poche le vittorie al primo turno (una è quella di Orlando a Palermo, ma qui la soglia è al 40% ed è un’altra storia): per conoscere i nomi dei nuovi sindaci bisognerà aspettare domenica 25 giugno. Al ballottaggio si va almeno in 19 capoluoghi: oltre a Genova, Taranto, Monza, Piacenza, La Spezia, Alessandria, Lucca, Como, L’Aquila, Rieti, Lodi, Oristano, Padova, Lecce, Catanzaro, Parma, Pistoia, Carrara, Asti.

Il centrosinistra conferma, oltre a Palermo, anche Cuneo. Il centrodestra ottiene Frosinone, ma fa comunque la parte del leone laddove si presenta unito. E’ in testa a Genova, storica roccaforte della sinistra, ma anche a La Spezia, per restare in Liguria. E, in Veneto, a Verona, dove il centrosinistra è la grande esclusa e al ballottaggio va Fare! con l’erede di Flavio Tosi.

Matteo Renzi non commenta le performance del Pd. Si limita a un laconico buoni i dati delle amministrative, adesso avanti per i ballottaggi. Più tardi il segretario Pd, nella sua e-news, aggiunge: ‘Dopo le elezioni amministrative è sempre il festival delle dichiarazioni. Hanno vinto sempre tutti, non perde mai nessuno. Tipico in Italia, non perde mai  nessuno’. E attacca gli avversari: ‘Grillo ha fatto un post per attaccare il PD, dicendo che noi siamo spariti. Salvini ha attaccato il PD, dicendo che noi abbiamo perso. Qui  ci sono i numeri per gli interessati. Non fateli vedere a Grillo e Salvini, altrimenti ci rimangono male’.

Ecco il quadro dei capoluoghi con i ballottaggi del 25 giugno .

CATANZARO Ballottaggio: Abramo (Cd) – Ciconte (Cs)

GENOVA Ballottaggio: Bucci (Cd) – Crivello (Cs)

L’AQUILA Ballottaggio: Di Benedetto (Cs) – Biondi (Cd)

PALERMO Verso elezione sindaco di Orlando

ALESSANDRIA Ballottaggio: Rossa (Cs) – Cuttica (Cd)

ASTI Ballottaggio: Rasero (Cd) – Motta (Cs) o Cerruti (M5s)

BELLUNO Ballottaggio: Massaro (Civica) – Gamba (Civica)

COMO Ballottaggio: Landriscina (Cd) – Traglio (Cd)

CUNEO  Borgna (Cs) eletto sindaco al primo turno

FROSINONE Ballottaggio: Ottaviani (Cd)- Cristofari (Cs)

GORIZIA  – Ballottaggio: Ziberna (Cd) – Collini (Cs)

LA SPEZIA Ballottaggio: Peracchini (Cd) – Manfredini (Cs)

LECCE Ballottaggio: Giliberti (Cd) – Salvemini (Cs)

LODI Ballottaggio: Gendarini (Cs) – Casanova (Cd)

LUCCA Ballottaggio: Tambellini (Cs) – Santini (Cd)

MONZA Ballottaggio: Scanagatti (Cs) – Allevi (Cd)

ORISTANO Ballottaggio Lutzu (cd) – Obinu (Cd)

PADOVA Ballottaggio: Bitonci (Cs) – Giordani (Cs)

PARMA Ballottaggio: Pizzarotti (Civica) – Scarpa (Cs)

PIACENZA Ballottaggio: Barbieri (Cd) – Rizzi (Cs)

PISTOIA Ballottaggio: Bertinelli (Cs) – Tomasi (Cd)

RIETI Ballottaggio: Cicchetti (Cd) – Petrangeli (Cs)

TARANTO Ballottaggio: Baldassarri (Cd) – Melucci (Cs)

TRAPANI Ballottaggio: Fazio (Udc-civiche) – Savona (Cs)

VERONA Ballottaggio: Sboarina (Cd) – Bisinella (Tosi-Fare)