Ebola, il primo italiano contagiato viene curato a Roma

ROMA. Sono cinque i farmaci sperimentali autorizzati in procedura di emergenza per il paziente ricoverato allo Spallanzani: potranno essere utilizzati solo da quel paziente e solo all’interno della struttura. Viene curato con un farmaco sperimentale all’Ospedale Spallanzani di Roma, il medico siciliano di Emergency contagiato da Ebola in Sierra Leone. Il paziente, il primo italiano ad essere stato contagiato, ha 39 di febbre ma non è disidratato e secondo i medici ”presenta condizioni stabili. E’ vigile e collaborante”. L’equipe medica che si occupa di lui “ha iniziato un trattamento antivirale specifico con farmaco non registrato, autorizzato con ordinanza dall’Aifa, su indicazione del ministro della Salute”. Potrà comunicare con la famiglia solo via telefono, ma “non sono previsti incontri”. Il trattamento antivirale con il quale viene curato il paziente “è stato già utilizzato con successo in pazienti in Usa e Spagna”. Il nome del farmaco non verrà reso noto fino a quando non saranno definiti i protocolli terapeutici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com