E’ fatta: Balotelli è un nuovo giocatore del Milan

Eravamo rimasti con Berlusconi che aveva chiuso le porte a giocatori come Kakà e Balotelli, con quest’ultimo definito addirittura una “mela marcia”. Molti sospettavano che si trattasse di una dichiarazione di circostanza, mentre c’era chi veramente credeva alle dichiarazioni del patron che si allineavano alla politica improntata al rigore adottata in estate. Invece, è successo che le parti si siano avvicinate, con Milan e Manchester City che hanno trovato l’accordo per far sì che Balotelli coroni il suo desiderio di indossare la casacca rossonera. Infatti, in questa negoziazione ha prevalso anche la volontà del giocatore che ha espresso l’intenzione di lasciare la Premier per tornare in Italia e per indossare la maglia per cui pare che abbia fatto sempre il tifo. L’accordo è stato trovato con la società di Via Turati che verserà nelle casse dei Citizens 22 milioni di euro in quattro anni, e il contratto lega il giocatore al Milan fino al 2017. È un’operazione che dovrebbe giovare ad entrambe le parti, al Milan che ora può sognare una squadra davvero competitiva con una coppia d’attacco come Balotelli-El Shaarawy, giovane e frizzante e che con molta probabilità, rappresenta il futuro anche della Nazionale italiana. Mentre a Manchester, la frattura sembrava ormai insanabile, i rapporti con Roberto Mancini erano diventati troppo tesi e una sua permanenza forzata avrebbe creato solo ulteriori problemi. La squadra di Allegri è in netta risalita in classifica, quegli stenti iniziali sembrano alle spalle, con questo rendimento non è escluso un reinserimento per la lotta alla Champions, ed ecco che in quest’ottica si innesta l’arrivo di uno come Balotelli che alza notevolmente la qualità della rosa rossonera. Un gran colpo da parte di Galliani, ora bisognerà tenere a bada le proverbiali intemperanze del giocatore, la speranza è che sia un valore aggiunto e non un elemento di turbolenza che potrebbe solo destabilizzare lo spogliatoio. Per ora il dato di cronaca è curioso perché, dopo l’esperienza Oltremanica, Balotelli è ritornato in Italia ed è ritornato soprattutto a Milano, ma sulla sponda rossonera lui che aveva acquistato la ribalta su quella nerazzurra. Chissà cosa succederà al derby.

Maurizio Longhi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com