Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi (d) e il vicepresidente Pierangelo Albini (d-3) durante l'Assemblea Generale di Federmeccanica al teatro Petruzzelli di Bari, 13 giugno 2014. ANSA/LUCA TURI

Dubbi di Confindustria sul reddito: ‘Scoraggia il lavoro’

Invece di incentivare l’offerta, temiamo che il reddito di cittadinanza “abbia un effetto scoraggiamento” sulla ricerca del lavoro anche alla luce del “livello troppo elevato del beneficio economico”, fino a 780 euro al mese per un single, “considerando che lo stipendio mediano dei giovani under 30 si attesta a 830 netti al mese”. Lo ha detto Pierangelo Albini, direttore dell’Area Lavoro e Welfare di Confindustria, in audizione sul decretone in Commissione Lavoro del Senato.Albini si è detto preoccupato anche per il passaggio Rei-reddito di cittadinanza e per il nuovo impegnativo ruolo affidato ai centri per l’impiego.

  “Nel momento in cui superiamo il Rei che faticosamente era impiantato e introduciamo il reddito di cittadinanza, – ha affermato – la preoccupazione è che ci si trovi a non avere uno strumento che avevamo e contemporaneamente non avere ancora il nuovo”. “Arrivare a realizzare il reddito di cittadinanza è molto delicato, l’operazione è abbastanza complicata: – ha insistito – servono 3 decreti attuativi del Ministero del Lavoro, due piattaforme digitali, l’accordo Stato-Regioni, l’emissione di provvedimenti Inps e Anpal”. In più “l’incontro tra domanda e offerta è stato affidato ai centri per l’impiego, ma la situazione di difficoltà dei centri per l’impiego è abbastanza evidente”.

Quota 100 invece per Confindustria “ha in sé una positività, introduce flessibilità nelle uscite. Occorre considerare però gli equilibri complessivi e intergenerazionali e soprattutto bisogna capire se si tratta di una regola o di un’eccezione”. Lo ha sottolineato Pierangelo Albini, direttore Welfare di Confindustria, in audizione sul decretone al Senato. “Non riusciamo mai a mettere in cantiere uno strumento solido che consenta flessibilità ma continuiamo – ha aggiunto – a costruire un’eccezione rispetto alla regola che alimenta le aspettative di vedersi gratificare le singole richieste”.

Circa Redazione

Riprova

Eni: entra in eolico offshore GB, progetto più grande al mondo

Eni entra nel mercato della produzione di energia elettrica da eolico offshore in Gran Bretagna …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com