Droga. Gasparri-Giovanardi (Pdl), italiani pagheranno caro libera liberalizzazione cannabis

“Gli italiani si preparino a pagare caramente le conseguenze, se vincerà la sinistra, della proposta di legge presentata oggi da Nichi Vendola assieme ad esponenti del  Pd, lista Monti, Fli, M5S e lista Ingroia, che prevede di modificare la legge Fini- Giovanardi, attualmente in vigore, per prevenire le tossicodipendenze. Poichè il consumo personale delle sostanze in Italia è già depenalizzato, il punto forte della proposta è quello di cancellare le sanzioni amministrative (segnalazione al prefetto, ritiro della patente, ritiro del porto d’armi, ritiro del passaporto) per chi fa uso di droghe, che i presentatori non si capisce a che titolo definiscono leggere. Questa proposta, che costringerebbe l’Italia a violare tutte le convenzioni internazionali sottoscritte per limitare l’uso della droga, avrà come unico effetto di lasciare i cittadini inermi davanti a comportamenti, provocati dall’uso di  cannabinoidi, che non soltanto danneggiano la salute e l’equilibrio di chi ne fa uso, ma mettono a rischio l’incolumità e la sicurezza di chi ne subirà inevitabilmente le conseguenze. Il presidente del Consiglio Mario Monti ci dica come la pensa, visto che la proposta è stata  presentata anche da Mario Marazziti, capolista della lista Monti a Roma e braccio destro del ministro  Riccardi che ha la delega nel Governo di  contrastare e  non diffondere l’uso delle droghe”. Lo dichiarano il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri ed il senatore Carlo Giovanardi, responsabile politiche antidroga del Pdl.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com