Draghi all’Ue: Non vanificare sforzi taglio del deficit

I Paesi europei “non devono vanificare i loro sforzi che durano da anni per tagliare i deficit e procedere nella riduzione del debito senza indugi”.
E’ questo il monito lanciato dal presidente della Bce, Mario Draghi, nel suo intervento al Fondo monetario internazionale. “L’attività  economica nell’area dell’euro ha toccato il fondo nella prima metà  dell’anno e ci si attende si rafforzerà gradualmente nell’immediato futuro”, ha spiegato Draghi, secondo cui “i recenti indicatori economici, in gran parte positivi, sostengono le attese di una modesta e graduale ripresa”. In particolare, ha osservato il numero uno dell’Eurotower intervenendo al Comitato monetario e finanziario dell’Fmi, “la produzione e’ attesa recuperare a ritmo lento, guidata da un graduale miglioramento della domanda domestica e sostenuta dalla politica monetaria accomodante della Bce e da un graduale raffrozamento della domanda esterna”.
  Quanto alla politica monetaria, Draghi ha assicurato che “la nostra resterà accomodante per tutto il tempo necessario”, anche per fornire “sostegno alla ripresa nell’area dell’euro”.
  “I tassi chiave”, ha aggiunto il numero uno dell’Eurotower, “rimarranno agli attuali livelli o più bassi per un lungo periodo di tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com