Dopo il parto Martina a ‘casa madri detenute’

 MILANO.  Sarà trasferita dopo il parto all’Icam, l’Istituto a custodia attenuta per detenute madri, Martina Levato, condannata a 14 anni di carcere con l’amante Alexander Boettcher per aver sfregiato con l’acido lo studente Pietro Barbini. La decisione è stata presa dal presidente dei gip di Milano Claudio Castelli che ha accolto un’istanza motivata del pm. Senza una diversa decisione del Tribunale dei minori (affidamento ai nonni o adozione), Martina potrebbe quindi rimanere all’Icam per tre anni.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com