Dopo due anni torna l’Oktoberfest: cosa sapere

Dopo due lunghi anni di attesa torna la festa più amata da tutti coloro che adorano la birra: l’Oktoberfest. Ma questa non è l’unica buona notizia. I festeggiamenti, infatti, non verranno sottoposti ad alcuna norma Covid e l’evento sarà scintillante e divertente come tutti lo abbiamo sempre conosciuto. Ma dove si svolge quest’anno? E quando?

Oktoberfest 2022, tutto quello che c’è da sapere

Anche in questo 2022 l’Oktoberfest prende vita nel Theresienwiese, un bellissimo parco che occupa circa 104 ettari e che si trova in prossimità del centro di Monica di Baviera. Non è un caso che si svolga proprio da queste parti: il giardino è dedicato alla principessa Theresa, le cui nozze con Ludwig hanno dato il via a questa meravigliosa e imperdibile tradizione.

I festeggiamenti per la 187esima edizione sono già iniziati il 17 settembre e andranno avanti fino al 3 ottobre insieme a tante novità. Per esempio, alcuni dei principali capannoni sono stati restaurati ed è attivo il nuovo capannone, il Marstall, che ha sostituito il vecchio Hippodrom.

Il programma dell’Oktoberfest 2022

I capannoni dell’Oktoberfest aprono tutti i giorni dalle ore 09:00 fino alle 22:30. Il 17 settembre c’è stata la tradizionale cerimonia di apertura della prima botte da parte del sindaco della città al grido di “O’Zapft is!”. Non è di certo mancata la celeberrima Sfilata dei proprietari dei birrifici durante la quale i visitatori hanno apprezzato i magnifici carri degli osti.

Domenica scorsa, invece, è stato il turno della sfilata di costumi tradizionali e fucilieri, nata come festeggiamento per le nozze d’argento tra Teresa e Re Ludwig, che ha attraversato tutto il centro di Monica di Baviera. Una festa, quindi, non solo per bere dell’ottima birra e per mangiare piatti squisiti in compagnia e a ritmo di musica, ma anche per vivere delle tradizioni davvero molto particolari. Di seguito il programma per i prossimi giorni:

  • mercoledì 21 settembre dalle 12:00 alle 18:00: è il giorno del Family Day targato Oktoberfest nel quale tutte le attrazioni e le giostre costano sensibilmente meno;
  • venerdì 23 settembre dalle ore 10:00: tradizionale Messa all’Oktoberfest presso il tendone Hippodrom;
  • domenica 25 settembre dalle ore 10:00: concerto di tutte le orchestrine dell’Oktoberfest (circa 400 musicisti) presso la scalinata della Bavaria;
  • giovedì 29 settembre dalle 12:00 alle 18:00: secondo Family Day sempre ricco di sconti;
  • venerdì 30 settembre 2022 dalle ore 12:00: tradizionale incontro tra i Giostrai che nel tendone Hippodrom si ritroveranno a bere birra e cantare canzoni tipiche;
  • domenica 3 ottobre dalle ore 12:00: saluto tradizionale con tre colpi di pistola ai piedi della Statua della Baviera, per poi arrivare fino a sera con l’imperdibile chiusura dell’evento.

Oktoberfest, informazioni utili

Saranno giorni veramente intensi quelli dell’Oktoberfest del 2022, ma per viverli nella maniera più serena e divertente possibile è bene tenere a mente alcune informazioni. Per esempio, i tavoli sono in totale 98.022. Un numero che sembrerebbe altissimo, ma che in realtà durante i fine settimana, e in settimana dalle 17.00 in poi (quando gli abitanti escono dal lavoro), si rivela praticamente insufficiente. Le possibilità di riuscire a trovare un tavolo libero nei tendoni, infatti, diventano molto scarse. E un tavolo dovete averlo per forza in quanto chi non è seduto non può ordinare né da bere né da mangiare.

Ma niente paura perché, oltre ai 14 stand più grandi, nel parco ci sono altri 21 tendoni di dimensioni più piccole con la stessa atmosfera tipica bavarese, la stessa birra e lo stesso cibo. Certo, anche in questo caso il problema dell’affluenza rimane e per questo la cosa fondamentale che dovete fare è prenotare un posto a sedere. Infine, è bene sapere che ogni tendone ha le sue particolari caratteristiche.

I tendoni imperdibili dell’Oktoberfest

Tra più grandi e piccini in totale a Monaco di Baviera sono presenti 35 tendoni. Noi abbiamo deciso di descriverne alcuni in modo che possiate scoprire caratteristiche, storie e informazioni utili per scegliere quale visitare.

L’Armbrustschutzenzelt Paulaner, per esempio, non serve solo birra e cibo, intrattiene anche il pubblico grazie a uno spettacolo davvero originale: da 75 anni a questa parte ogni giorno c’è una gara di tiro al bersaglio. Al suo interno possono entrarci circa 6000 persone contemporaneamente, mentre più di 1500 possono godersi la festa nella parte esterna.

L’Hacker Pschorr, invece, è uno dei più grandi di tutto l’Oktoberfest, ma soprattutto è l’unico che vanta un tetto apribile. A rendere la situazione ancor più particolare è che il suo soffitto è completamente adornato da affreschi raffiguranti cielo azzurro e nuvole che, grazie al tetto apribile, diventano reali.

Poi lo stand della Löwenbräu, probabilmente uno dei più famosi e gettonati di tutto l’Oktoberfest. Ma del resto è presente sin dagli albori della festa ed è impossibile che passi inosservato. Il motivo? Perché possiede a fianco del suo ingresso una torre alta ben 37 metri su cui troneggia un leone che beve birra (di 4,5 metri di altezza), simbolo ormai bicentenario della Löwenbräu. Alla base di questa torre è persino presente un tunnel che porta direttamente al giardino all’aperto del capannone.

Un altro tendone da scoprire è lo Schottenhamel, il più antico di tutta la festa: fondato nel 1867, è stato anche il primo ad essere dotato di energia elettrica. Un angolo di Oktoberfest che pullula davvero di storia.

Le famiglie che invece cercano un atmosfera più tranquilla non devono perdersi lo stand della Augustiner Brau. Da queste parti, tra le altre cose, viene prodotta una birra esclusivamente per l’Oktoberfest.

Cos’altro fare

Buonissima la birra, ma a un certo punto ci si può davvero stancare di berla. Anche in questa circostanza, niente paura! Le cose da fare nei pressi dell’Oktoberfest non mancano di certo.

Innanzitutto, potreste sfruttare l’occasione per scoprire le bellezze di Monica di Baviera. Dal parco in cui si svolge l’Oktoberfest, infatti, ci vogliono circa 20 minuti a piedi per raggiungere il cuore pulsante della città, Marienplatz, con il suo famossimo Glockenspiel, un enorme orologio storico della Germania e uno dei più grandi al mondo. Da lì, poi, vi basterà perdervi per ammirare quanto più possibile della città.

Oppure, potreste dirigervi verso il magnifico Luna Park, adatto sia per chi viene con la famiglia, sia per chi ama l’adrenalina e la velocità.

Insomma, l’Oktoberfest ritorna più scoppiettante che mai e si presenta come un’ottima occasione per celebrare una delle bevande più buone del mondo e per scoprire le bellezze di Monaco di Baviera.

Circa Redazione

Riprova

Botteghe storiche pronte a diventare botteghe scuola col Comune di Palermo e Confartigianato

Botteghe storiche che diventano botteghe scuola. È questa la proposta lanciata dal sindaco Roberto Lagalla …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com