Doping, cambiano le accuse per Diack

 I magistrati francesi hanno formulato nuove e più pesanti accuse di corruzione nei confronti dell’ex presidente Iaaf Lamine Diack in relazione allo scandalo doping che ha coinvolto la Federatletica russa. Secondo la procura di Parigi il dirigente franco-senegalese potrebbe essere chiamato a rispondere di ‘corruzione attiva perchè  avrebbe versato tangenti a favore di Gabriel Dolle, ex capo dell’antidoping Iaaf, a sua volta indagato, per ritardare i report sugli illeciti degli atleti russi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com