Domenica 11 febbraio (ore 18) al Teatro del Lido di Ostia Enzo Cosimi presenta ‘Thanks for hurting me Kafka’

Enzo Cosimi protagonista sul palcoscenico del Teatro del Lido di Ostia, domenica 11 febbraio (ore 18), con THANKS FOR HURTING ME Kafka. un tributo postumo, terza tappa della sua trilogia Sulle passioni dell’anima, dedicata all’esperienza emozionale e sensoriale del ‘dolore’, processo che permette di santificare l’uomo e allontanarlo dalla vita.

La drammaturgia del lavoro si ispira all’universo kafkiano attraverso visioni e viaggi della mente che vanno ad intessere una scrittura del corpo sincretica in cui il dolore insegna ad ascoltare e a trasmettere l’unicità dell’essere umano. Dopo aver indagato il senso di paura collettiva in Fear party e il tema del desiderio in Estasi, il coreografo analizza attraverso il movimento il senso del dolore ed esprime quanto il nichilismo abbia annullato ogni valore metafisico, in un sistema dominato ormai dalla tecnologia e votato al dominio planetario della scienza. Quindi il dolore viene estirpato dalla vita perché non abita più persone ma strumenti. Dal mutato rapporto col dolore sorge una nuova koinè del pensiero che celebra il mondo virtuale, la velocità e la narcosi, in una sola parola, la fuga. Così, visioni e narrazioni in cui vere storie e biografie inventate si mescolano fra loro, in cui si mette in crisi l’idea di una narrazione ufficiale e oggettiva e si inseguono invece rappresentazioni più oblique e complesse.

L’idea è di orchestrare una polifonia di sensazioni in cui il senso di drammatizzazione vale molto di più del processo di descrizione, creare una drammaturgia a più livelli, multidimensionale riconducibile all’eliminazione dei confini tra le discipline artistiche, mettendo il corpo protagonista dell’intero processo artistico. 

Enzo Cosimi, coreografo regista tra i più autorevoli della coreografia contemporanea italiana. Coreografo ospite del Teatro Alla Scala di Milano e del Teatro Comunale di Firenze, firma nel tempo con la sua Compagnia produzioni per i più prestigiosi festival e teatri internazionali, collaborando con artisti dell’eccellenza italiana e internazionale, tra i quali Miuccia Prada, Luigi Veronesi, Richie Hawtin, Aldo Tilocca, Louis Bacalov, Aldo Busi, Daniela Dal Cin, Robert Lippok e Fabrizio Plessi con il quale crea Sciame, primo lavoro di video danza italiano. Nel 2006 firma la regia e la coreografia della Cerimonia di apertura dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, protagonista l’étoile Roberto Bolle e 250 interpreti. Nel marzo 2012 viene riallestito Calore, primo lavoro di Enzo Cosimi all’interno del Progetto RIC.CI. a cura di Marinella Guatterini. Nella sua carriera, mette a segno con la sua Compagnia più di 40 produzioni, tra cui Sopra di me il diluvio, presentato alla Biennale di Venezia nel 2014 che ottiene il Premio Danza&Danza 2014 come Migliore Produzione Italiana dell’Anno e il Premio Tersicore 2015 a Paola Lattanzi come Migliore interprete contemporaneo.

Domenica 11 febbraio (ore 18) al Teatro del Lido di Ostia

Enzo Cosimi, coreografo regista tra i più autorevoli della scena, presenta l’ultimo atto della trilogia

Sulle passioni dell’anima, un’indagine sull’esperienza emozionale e sensoriale del ‘dolore’

Compagnia Enzo Cosimi
THANKS FOR HURTING ME
Kafka. Un tributo postumo
regia, coreografia, scene e costumi Enzo Cosimi
interpretazione e collaborazione alla coreografia Paola Lattanzi, Elisabetta Di Terlizzi, Alice Raffaelli
video e foto Stefano Galanti
disegno luci Matteo Crespi e Enzo Cosimi
musica a cura di Enzo Cosimi e Stefano Galanti
testi di Giulia Roncati
Produzione Compagnia Enzo Cosimi, MIBACT, Regione Lazio
con il sostegno per la residenza di Amat, artedanzae20/DanceHaus e di Festival Quartieri dell’Arte di Viterbo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com