Dl Lavoro approda alla Camera: lunedì 26 giugno la fiducia

Il dl Lavoro approda alla Camera. Dalle 18 di lunedì 26 giugno, infatti, i parlamentari dovranno votare quattro fiducie su altrettanti articoli della riforma del lavoro .

A deciderlo, la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Il voto finale sul provvedimento è previsto per mercoledì 27 giugno.

In base a quanto stabilito dalla conferenza dei capigruppo, l’Aula inizierà la discussione generale lunedì 25 giugno dalle 11. Dopo il voto di eventuali pregiudiziali, intorno alle 18 il governo porrà la questione di fiducia. Le quattro fiducie, una per ciascuno degli articoli del testo, saranno votate tra il pomeriggio del 26 giugno (dalle 18) e la mattina del 27 giugno. Per accelerare i tempi i gruppi parlamentari avrebbero acconsentito a una autolimitazione delle dichiarazioni di voto. Le dichiarazioni di voto finali, trasmesse in diretta tv, avranno inizio a partire dalle 17, e al voto finale si giungerà intorno alle 18:30.

Squinzi: “Boiata? Non torno sull’argomento”. “Non mi sembra il caso di tornare su questo argomento”: così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, riguardo alla riforma del lavoro per la quale aveva usato l’espressione “una boiata”. “Ribadisco che non ho altro da dire in merito” ha aggiunto Squinzi, a Verona per un congresso.

Circa redazione

Riprova

Regione Campania, il consigliere Pierro richiede ODG su alta velocità Salerno

 Il consigliere regionale della Lega Attilio Pierro ha depositato richiesta di un ODG presso la quarta commissione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com