Dl Genova, caos in Aula. Dal Pd: ‘Toninelli cialtrone’

Caos in Aula nel corso della discussione del decreto Genova, con i parlamentari del Pd che hanno duramente attaccato il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli – assente in Aula – dandogli del cialtrone.

‘Vi state comportando su questa vicenda come dei veri e propri cialtroni’, ha attaccato Stefania Pezzopane, deputata del Pd, che ha poi rivolto una serie di accuse al ministro Toninelli, sottolineando tra le altre cose anche la sua assenza in Parlamento proprio in occasione di quello che potrebbe essere il nodo più importante del suo mandato. Al termine dell’intervento della Pezzopane il presidente della Camera Roberto Fico ha voluto prendere le distanze alle accuse rivolte a Toninelli, criticando la scelta del termine cialtrone.

La sottolineatura di Fico ha scatenato nuove proteste, con la deputata del Pd che ha rincarato la dose: ‘È un ministro cialtrone uno che non viene qui!. Presidente, lei dovrebbe stigmatizzare il comportamento di un ministro che non si è degnato di stare in minuto in Aula, durante la discussione più delicata che dovrà affrontare nel ciclo del suo mandato’,   ha dichiarato la Pezzopane come riportato da il ‘Fatto Quotidiano’: E’ scandaloso! Altro che indignarsi per la parola ‘cialtroni’.

 Critiche al ministro Toninelli sono arrivate anche da Forza Italia, con il deputato Simone Baldelli che ha voluto ringraziare il ministro per la sua assenza: ‘In quest’Aula si può pensare che il ministro Toninelli sia un cialtrone, ma evidentemente non si può dire, perché giustamente questo può comportare vari botta e risposta. Ho una posizione completamente diversa da quella del Pd, perché loro lamentano, anche giustamente in termini di protocollo, l’assenza di un ministro durante la discussione di un provvedimento importante. Io invece ringrazio il ministro per non essere venuto. Grazie all’assenza di Toninelli ci siamo risparmiati la sua incompetenza a cui ci ha abituati’.

 Nel mirino delle critiche anche il decreto per Ischia, con i quali passerebbe il condono edilizio grazie a un provvedimento poco pubblicizzato dal governo ma già criticato da Matteo Salvini nei giorni del conflitto con Di Maio per quanto riguarda il decreto fiscale. Avete nascosto il condono edilizio per Ischia – ha attaccato Ettore Rosato del Pd: ‘Una ipocrisia che grida vendetta. E poi, l’unico posto in Italia in cui pensate all’abusivismo di necessità è Ischia? Ma lì ci vogliono le ruspe di Salvini! Peccato, però, che Ischia è il collegio di Di Maio…’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com