Diversabilità e gusto Villa Alma Plena

Cucineranno anche i pazienti diversamente abili della RSA Don Orione di Ercolano, alla 13a edizione di “Cenando Sotto un Cielo Diverso”. L’appuntamento è per stasera nella bella location di Casagiove, dove si daranno appuntamento chef, produttori, personaggi dello spettacolo, volontari e un ampio pubblico. Tre le finalità: raccolta fondi a favore del Santobono Pausilipon, della RSA Don Orione e per la costruzione di un laboratorio ludico didattico per malati schizofrenici.

Casagiove (Caserta). A sostegno “della diversabilità, del bello e del buono”, questa sera nell’accogliente location di Villa Alma Plena, i pazienti diversamente abili della RSA Don Orione di Ercolano, saranno impegnati ai fornelli. Non solo chef, produttori, personaggi dello spettacolo e volontari dunque, per

“Cenando sotto un Cielo Diverso”.

La “brigata” del Don Orione si cimenterà affianco agli esperti della Cucina tradizionale e di quella innovativa, per i tanti avventori attesi alla kermesse, all’insegna del piacere e della convivialità.

Tre gli obiettivi, raccogliere fondi a favore del Santobono Pausilipon per donare dolci e giocattoli ai pazienti di Nefrologia, nel periodo natalizio; per organizzare una festa nella RSA Don Orione e per la costruzione di un laboratorio ludico didattico per malati schizofrenici, quest’ultimo, scopo “storico” che è alla base dell’evento, organizzato dall’associazione “Tra cielo e mare” oggi alla sua 13a edizione.

Villa Alma Plena è una location non distante dalla Reggia di Caserta, curata nei dettagli grazie all’input della titolare  Nunzia Rocco Buiano, coadiuvata dalla figlia Gemma Buiano imprenditrice e influencer.

Il parco è costituito da una parte dei giardini dell’antica riserva di caccia del re. Qui, tra piante ornamentali, ulivi secolari, agrumeti  è possibile organizzare cerimonie ed eventi, con la sicurezza di un’ottima cucina, grazie all’impronta data dalle ottime capacità di Salvatore Spuzzo, chef pluripremiato, nel direttivo dell’Associazione Cuochi Napoli, componente del Campania Team Squadra chef campani di competizioni, responsabile del culinary team junior APCN. Lo chef Salvatore Spuzzo ha convocato i cuochi d’oltralpe. Nell’occasione è stato di grande supporto all’organizzazione di questa serata dedicata alla ripartenza, alla solidarietà e alla promozione del territorio.

Sul palco, il cantante Gennaro De Crescenzo, reduce dai ripetuti successi riscossi a Villa Fiorentino a Sorrento e, giusto ieri, all’evento napoletano “Santa Maria … in Portico: arte, cultura e sapori nell’antico borgo” a cura delle Botteghe del Gusto d’Eccellenza di Santa Maria in Portico, dove è stato ancora una volta meritatamente gratificato con una serie di ovazioni da parte del pubblico presente, letteralmente entusiasta delle sue eccellenti interpretazioni, in cui si è donato con grande intensità, oltre che con la professionalità di sempre che si aggiunge puntualmente a una voce incantevole, dai toni profondi e vibranti. Qualità che, unite alla simpatia e alla disponibilità a supportare eventi di qualità e di spessore umano, contribuiscono al grande consenso che Gennaro De Crescenzo sta riscuotendo in maniera sempre maggiore.

E ci saranno la cantante Ida Rendano, i cantautori Luigi Libra e Michele Selillo, il comico Massimiliano Cimino, il cabarettista Stefano De Clemente, il comico e cabarettista Enzo Fischetti, gli attori Cosimo Alberti, Giovanni Caso e Giovanni Rienzo.

Direzione artistica: Antonio D’Addio. Testimonial dell’evento Ciro Torlo, Gerardo Stanco e Giuseppe Moscarella, ex Mister Italia; madrina Maria Bolignano, attrice, autrice e regista. A presentare,  Ida Piccolo.

Tra gli chef, gli stellati Domenico Iavarone, Giuseppe Aversa, Michele De Leo e Roberto Di Pinto; inoltre, i noti chef Vincenzo Toppi, Paolo Iovieno, Vincenzo Ferro e Luigi Di Martino, ovvero gli Scugnizzi del Gusto, tra le colonne di #InsiemeperilTerritorio, rassegna itinerante di eventi solidali enogastronomici, artistico-culturali e scientifici d’eccellenza, sempre in prima fila e pronti ad offrire il proprio contributo disinteressato per aiutare il prossimo, e particolarmente presenti in tema di Charity.

Alcuni chef e produttori sono stati segnalati da Slow Food. Gli abbinamenti tra vini e piatti sono stati in parte curati da AIS Caserta.

Alfonsina Longobardi, ideatrice oltre che organizzatrice della kermesse di Villa Plena, alla quale hanno aderito in 190 a titolo volontario, dichiara: “Crediamo che le difficoltà che stiamo attraversando abbiano contribuito a creare un terreno fertile utile a sedimentare nella mente di tutti il concetto di ‘diversabilità’ e, quindi, a far includere nella società i diversamente abili integrandoli in particolare nel mondo del lavoro… Oltre ad essere vicini al mondo della diversità, intendiamo anche sostenere gli artigiani del gusto e dar loro la giusta visibilità…”.

Evento riservato ai possessori di green pass o esito negativo del tampone. Special tnx: Grazia Guarino e Maria Consiglia Izzo, XY Agency ufficio stampa; media partner: Annamaria Ghedina per “Lo Strillo”, e Silvia la Penna View Point, Nunzia Rocco Buiano e Salvatore Spuzzo per la concessione di Villa Alma Plena.

Teresa Lucianelli

Circa Redazione

Riprova

IL SISTEMA con Edoardo Sylos Labini – dal 21 settembre – Sala Umberto

RG PRODUZIONI presenta EDOARDO SYLOS LABINI ne IL SISTEMA Regia di EDOARDO SYLOS LABINI Sala Umberto …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com