Disinformazione sul Coronavirus, social contro Trump. FB cancella un post, Twitter lo blocca

Prosegue la battaglia tra Donald Trump e i social network, che di fatto accusano il Presidente degli Stati Uniti di fare disinformazione sul coronavirus.

L’ultimo caso è legato a un post nel quale Trump sosteneva che i bambini fossero quasi immuni. Facebook ha deciso di rimuovere il post facendo sapere che i contenuti contengono affermazioni false e dannose che quindi violano le regole del social sulla disinformazione.

Per lo stesso post sui bambini – ma non solo – Twitter ha deciso di bloccare temporaneamente il profilo del Presidente Usa. Il motivo è lo stesso presentato da Facebook: disinformazione sul coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com