Di Maio: Governo con Renzi è bufala della Lega. Ci affidiamo a Mattarella

Se per Matteo Salvini l’inciucio è già pronto per non andare al voto, per Luigi Di Maio l’alleanza Pd-M5S è solo nella testa del segretario della Lega. “Ho visto che alcuni stanno già facendo proposte a mezzo stampa su aperture ad altre forze politiche – avrebbe detto Luigi Di Maio in assemblea M5s -. Secondo me è profondamente sbagliato. Noi dobbiamo affidarci al Presidente della Repubblica e al percorso istituzionale che vorrà delineare”.

Infatti per il capo politico dei pentastellati, “la Lega ha ancora depositata la mozione di sfiducia al Governo e Salvini ha aumentato il livello di attacco nei nostri confronti, ha bisogno di parlare di noi per fare notizia, è disperato. Spero che nella Lega si apra un dibattito sul disastro che ha compiuto in pochi giorni e in totale autonomia Salvini”.

Di Maio chiarisce invece, intervenendo all’assemblea del Movimento, che “non derogheremo mai la nostra battaglia per difendere l’ambiente e le future generazioni. No inceneritori, no discariche, il futuro è un’altra cosa”. Un obiettivo di legislatura, sottolinea, “deve essere il taglio dei parlamentari. Ma non dobbiamo fermarci, dobbiamo puntare a tagliare anche gli stipendi: per questo c’è una nostra proposta”. E soprattutto evitare l’aumento dell’iva. “Non vogliamo che aumentino le tasse. Per colpa della Lega ora c’è il rischio che aumenti l’Iva. Faremo di tutto per evitare l’aumento dell’Iva alle famiglie”.

Ma è Matteo Salvini la persona che mette sotto accusa. “Non si sa cosa sia successo tra un mojito e l’altro. Hanno aperto una crisi in spiaggia, noi la stiamo portando in Parlamento perché è il luogo democratico dove dibattere”. “Molti leghisti mi hanno scritto che non sapevano nulla. E’ colpa di Salvini e lo si vede anche da alcune interviste rilasciate da altri esponenti leghisti”.

Precedentemente erano intervenuti due big del Movimento che in parte hanno anticipato quanto poi avrebbe detto il capo politico dei 5Stelle.

“Voglio dirlo chiaramente: noi non faremo accordi con Renzi e Boschi, è la bufala dell’estate che la Lega sta diffondendo dopo aver fatto cadere il governo”. Lo scrive in un post su Facebook Riccardo Fraccaro, ministro per i Rapporti col Parlamento ed esponente M5S. “Il nostro obiettivo è tagliare 345 parlamentari, chi il 20 agosto voterà contro il presidente Conte lo farà solo per impedire la riforma. Questa è la verità”.

Dello stesso tono un post del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. “Chi ha tradito gli italiani e stracciato il contratto di governo, in pieno agosto, con una pugnalata piazzata sulla schiena, ora accusa di tradimento proprio il MoVimento – scrive su Facebook il ministro -. Accade anche che nomi del passato che hanno creato disastri nel nostro Paese vengano addirittura associati alla parola ‘governo'”.

“C’è una forza politica in Italia che ha sempre mantenuto la sua coerenza e ferma la bussola sull’interesse dei cittadini, non delle banche né dei comitati d’affare. Il MoVimento non si siederà mai al tavolo con Renzi e/o Boschi” rimarca l’esponente M5S, che aggiunge: “La questione non è personale. Il Paese ha ancora bisogno di un cambiamento che è totalmente incompatibile con certi nomi. È un momento delicato per il Paese. Ora basta con le bufale, siamo seri per piacere. Grazie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com