Di Maio: ‘Entro l’estate interverremo sulle pensioni d’oro’

‘Ho preso un altro impegno con gli italiani: ora tagliamo le pensioni d’oro. Incardiniamo un disegno di legge al Senato e spero di approvarlo entro l’estate’, dice il vice-premier Luigi Di Maio parlando ad Agorà su Rai Tre.

 Si parla di tagliare le pensioni di importo superiore ai 4-5mila euro nella quota in eccesso rispetto ai contributi versati nel corso della vita. Di  Maio pala di equità e di eventuali vantaggi che i pensionati più poveri potrebbero trarre da questo ‘tesoretto’.

Fa riferimento alla corrispettività tra la somma dei contributi versati e la somma delle pensioni ricevute nel corso della vita degli assicurati. Il taglio alle pensioni alte sarebbe ispirato a questo principio, che attualmente si applica in maniera estesa solo a coloro che hanno cominciato a lavorare e versare contributi per la pensione dopo il 1995, quando è stata introdotta la regola contributiva

Per diventare operativa la proposta del ministro del Lavoro prevede che, per coloro che hanno assegni alti, si proceda a un ricalcolo della pensione con la regola contributiva. Di fatto, equivale a introdurre un’imposta patrimoniale sulla ricchezza pensionistica, ovvero proprio sulla somma complessiva delle pensioni ricevute nel corso della vita da un individuo.

Da quanto si può capire dalle sue dichiarazioni, la proposta di Luigi Di Maio ripartisce i costi della sua politica in maniera disuguale a soggetti uguali e questo apre probabilmente spazio a potenziali contenziosi che, il passato ce lo insegna, potrebbero portare alla sconfessione della politica stessa, ad esempio da parte della Corte costituzionale.

È opportuno partire da una considerazione che può apparire banale, ma non è irrilevante: la somma complessiva delle pensioni ricevute da ogni assicurato viene liquidata anno per anno e non in un solo istante.

 Si potrebbero invero generare situazioni ancora più paradossali: ad esempio un pensionato che avesse già ottenuto quanto gli spetta sulla base del ricalcolo potrebbe essere chiamato a restituire più del 100 per cento della sua pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com