Decreto carceri

Il decreto legge carceri convertito in via definitiva dal Senato con il voto di fiducia ( 162 sì, 39 no ) sul testo approvato dalla Camera completa il pacchetto normativo già approvato nei mesi scorsi in risposta alla “sentenza Torreggiani” della Corte europea dei diritti dell’uomo che ha condannato l’Italia per la situazione critica delle prigioni. Saranno riconosciuti quindi indennizzi ai detenuti sottoposti a trattamenti inumani, stretta sulle misure cautelari, aumento dei magistrati di sorveglianza e più agenti penitenziari. Il risarcimento ai detenuti, se la pena è ancora da espiare , è previsto in un abbuono di un giorno ogni dieci passati in celle sovraffollate. A chi è già fuori andranno 8 euro per ogni giornata in cui si è subita la reclusione in condizioni disumane. Sarà poi vietata la custodia cautelare in carcere in caso di pena non superiore ai tre anni. Questo non vale per i delitti più gravi, come lo stalking ed i maltrattamenti in famiglia. Le norme di favore previste dal diritto minorile sui provvedimenti restrittivi si estendono a chi non ha ancora 25 anni, anziché 21. L’imputato che lascia il carcere per gli arresti domiciliari vi si recherà senza accompagnamento delle forze dell’ordine. Il Csm potrà destinare alla Sorveglianza i giudici di prima nomina e crescerà di 204 unità l’organico della polizia penitenziaria. Il Guardasigilli Andrea Orlando non nasconde la soddisfazione per il voto sulle carceri, “un importante passo avanti”, dice, “perché sono state evitate condanne da 300milioni di euro, stabilendo al contempo un principio di civiltà”. Orlando entro il 20 agosto metterà on-line sul sito del ministero i 12 punti della riforma della giustizia. Da settembre sarà poi pronto a partire con i singoli testi di quella che si annuncia la più importante manovra sulla giustizia degli ultimi venti anni, che toccherà i temi della prescrizione, della corruzione e del processo civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com