Debito P.A.: governo sbloccherà 40 miliardi entro il 2014

Boccata d’ossigeno per le pubbliche imprese, a favore delle quali il Governo ha deciso di sbloccare 20 miliardi nella seconda metà del 2013 e ulteriori 20 miliardi nel corso del 2014.  E’ quanto rende noto un comunicato  di Palazzo Chigi. “La nostra proposta è di aumentare il nostro debito potenziale di 20 miliardi per ciascun anno, nel 2013 e nel 2014, per creare la disponibilità di cassa per pagare  le spese”, ha dichiarato il ministro dell’Economia Vittorio Grilli, presentando in conferenza stampa il piano per pagare i debiti della Pa verso le imprese.

Due gli stadi previsti per il pagamento accelerato da parte della P.A.: il primo, quello deciso oggi in cdm, una relazione al Parlamento di modifica dei saldi, per modificare gli obiettivi di finanza pubblica per creare gli spazi necessari per lo stadio due”.

Grilli ha inoltre precisato che il secondo stadio avrà luogo attraverso un decreto  “che determini le forme e modalità attraverso cui farlo.

La liquidazione dei crediti delle imprese da parte della P.A. potrebbe portare a un aumento in 5 anni di 250.000 occupati e a una crescita del Pil dell’1% per i primi 3 anni, fino ad arrivare al +1,5% nel 2018. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, chiedendo al Governo un provvedimento per il pagamento immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com