De Benedetti attacca Berlusconi, scontro con Marina

Tra l’ex presidente del gruppo L’Espresso e Marina Berlusconi si accende lo scontro a distanza. Carlo Benedetti, durante il Festival della tv a Dogliani, ha dichiarato: “Faccio i miei auguri a Berlusconi, ma il mio giudizio su di lui rimane critico”. Immediata la replica della figlia del Cavaliere, Marina.

L’ex premier, secondo De Benedetti, “ha abbassato il livello di civismo e moralità del Paese. È l’Alberto Sordi della politica italiana. È stato molto nocivo al Paese“.

“Berlusconi è stato un grande imbroglione – ha aggiunto De Benedetti -. Io l’ho punito severamente. Ha versato alla Cir 562 milioni, che è la più grande goduria che ho avuto nella mia vita, per uno che ha fatto di tutto per ostacolarmi. Per lui deve essere stato il più grande dolore della sua vita e per me la più grande goduria, anche se non ho toccato un euro personalmente”.

De Benedetti non ha risparmiato nemmeno l’attuale premier, Giuseppe Conte: “Un signore capitato lì per caso, non vedo in lui nessuna visione del futuro”.

A prendere le difese di Silvio Berlusconi, mentre si trova in ospedale per il coronavirus, è la figlia Marina: “Le parole di un uomo in disarmo sotto tutti i punti di vista, dalle esperienze imprenditoriali fino ai rapporti famigliari, non possono suscitare altro che un sentimento di commiserazione“.

Da Forza Italia arriva solidarietà dalla presidente dei senatori Anna Maria Bernini: “L’ingegner De Benedetti ha dato dell’imbroglione al presidente Berlusconi in ospedale per il Covid. Una sortita che si commenta da sola. Ma il virus dell’invidia, evidentemente, è più forte della decenza”.

Mariastella Gelmini, capogruppo della Camera, ha replicato così a De Benedetti: “Farebbe bene ad astenersi da simili commenti, visto che perfino Di Maio ha imparato a rispettare gli avversari politici. Ma Di Maio, al confronto di De Benedetti, è un membro della Camera dei Lord”.

Nelle ultime ore aveva parlato anche Barbara Berlusconi, per difendersi da chi la accusava di essere “untrice” del padre.

Al leader di Forza Italia è stata riscontrata una polmonite bilaterale allo stato precoce. Sarebbe questa, a quanto si apprende da fonti sanitarie, la diagnosi emersa dalla tac a cui è stato sottoposto il Cavaliere e che ha portato ad un suo ricovero precauzionale.

”Il tampone a cui è stato sottoposto Silvio Berlusconi il 2 settembre “era programmato. Abbiamo rilevato una positività in un soggetto che ho definitio asintomatico. Nel volgere di qualche ora, nella giornata di ieri, in una situazione di assoluta tranquillità, ho ritenuto di fare una visita e nell’ambito di questa visita ho rilevato un blando coinvolgimento polmonare”. Lo dichiara il primario del San Raffaele e medico del premier Alberto Zangrillo nel punto stampa sulle condizioni di Berlusconi.

Il ricovero di Silvio Berlusconi è stato ritenuto necessario perchè soggetto è a rischio per l’età e le patologie precedenti, ma siamo in regime di ricovero con una situazione clinica tranquilla e confortante” ha aggiunto Zangrillo. “Il regime di ricovero è normale. E’ in una camera che risponde ai requisiti richiesti dalle leggi regionali in merito alla tutela di terzi e del paziente. Il paziente non è intubato, respira spontaneamente” ha detto anche il primario della terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele nel punto stampa su Silvio Berlusconi. “Sono ottimista per i prossimi giorni”, aggiunge.

“Sono convinto che si sia trattato di un ricovero di cautela e che ci sara’ una evoluzione positiva”. E’ quanto sostiene il professor Luca Richeldi pneumologo, direttore del dipartimento di pneumologia del Policlinico Gemelli e componente del Comitato tecnico Scientifico del Ministero della Salute in merito al ricovero di Berlusconi.

Dalla Lega al Pd, molti gli auguri di pronta guarigione all’ex premier. “Esprimiamo vicinanza al Presidente Silvio Berlusconi con l’augurio di rimettersi al più presto. Lo conosciamo tutti come un indomito combattente”. Così i capigruppo della Lega Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari a nome di tutti parlamentari. “Auguri di rimettersi presto e bene”, scrive Emanuele Fiano, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera, in un post su Facebook. “Vicinanza a Silvio Berlusconi. Negli anni ci ha abituati alla sua tempra di tenace combattente e gli auguriamo una guarigione piena e rapida. Forza!”, dichiarano i capigruppo di Fratelli d’Italia alla Camera e al Senato, Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani. “Sono certo che il Cavaliere sia una pellaccia e quindi non corra alcun rischio. L’ho sentito ieri l’altro a tarda sera, appena si è sparsa la notizia, e stava in buona forma, dice Giovanni Toti.

Si dice ‘addolorata e anche un po’ preoccupata’, in un colloquio con la Repubblica, Veronica Lario, ex moglie di Silvio Berlusconi, che gli ha fatto avere un messaggio di vicinanza e incoraggiamento – riferisce il quotidiano – quando ha saputo che l’ex premier era stato colpito dal virus. Ma aggiunge che i figli l’hanno rassicurata. Poi dice no alla ‘caccia al colpevole’, che rischia di mettere in secondo piano quanto di buono è stato fatto, fra l’impegno degli operatori sanitari e i tentativi risolvere i problemi di questi giorni, come il ritorno a scuola in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com