Dalle auto elettriche alla neutralità climatica: la bozza del piano Ue per la Green Economy

E’ pronta la bozza del piano Ue per la Green Economy. Si tratta di linee guida che hanno come principale obiettivo quello dell’efficienza energetica attraverso l’utilizzo della tecnologia che garantiscono il maggior risparmio possibile. Nei prossimi anni si proseguirà con l’eliminazione dei combustibili fossili, compreso il gas naturale, e portati a non più del 20% del mix di energia totale entro il 2050.

Un capitolo di questo piano è dedicato alla produzione d’idrogeno con l’Unione Europea pronta a mettere sul piatto una cifra pari a 180 miliardi. Si tratta di un piano a lungo periodo con il primo obiettivo da raggiungere che è quello di una produzione di 10 milioni di tonnellate di idrogeno rinnovabile entro il 2020.

L’altro capitolo del piano è dedicato alla neutralità climatica. L’Unione Europea si è posta come obiettivo di eliminare quasi completamente il gas naturale che,  entro il 2050,  dovrà contare solo il 20% del totale. Il restante 80% dovrà essere coperto da gas rinnovabili come l’idrogeno verde.

Nel piano c’è un capitolo dedicato anche al mondo dei motori. Entro il 2050 l’Unione Europea prevede l’utilizzo di almeno una automobile su due elettrica con il prezzo che dovrebbe competere con quelle a benzina introno al 2025. La percentuale, secondo quanto previsto da Bruxelles, dovrebbe essere il 7% del totale entro il 2030 e almeno il 50% nel 2050. E’ stato ipotizzato anche una stima più ottimistica del 75% entro i prossimi 30 anni, ma non sarà semplice raggiungere questa stima. Un percorso che dovrà essere iniziato immediatamente per riuscire a rispettare il cronoprogramma che è stato fissato dall’Unione Europea con questo piano per la Green Economy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com