Dal 21 giugno tre giorni di APOLIDE FESTIVAL 2024 a Ivrea (TO) con MOTTA, SANTI FRANCESI, COSMO, EX-OTAGO, TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI e molti altri

Continua la storia di uno dei festival più longevi della musica italiana, APOLIDE FESTIVAL, che evolve ancora una volta, in un processo continuo, e raggiungendo la Città simbolo del Canavese, Ivrea (TO), inaugura una nuova stagione nell’estate eporediese.

Arrivare a Ivrea significa molto per Apolide Festival – come afferma il direttore artistico Salvatore Perri – “Questi mesi di preparazione, dopo le turbolenze dello scorso anno, ci hanno messo davanti a nuove sfide, nuove progettualità e verso una nuova avventura che porta in dote un progetto costruito in 20 anni sul territorio del Canavese. Un nuovo ciclo realizzato grazie alla partecipazione di tutti gli stakeholder del territorio che con entusiasmo ci hanno teso la mano permettendoci di trovare terreno fertile per riscostruire un patrimonio collettivo qual è APOLIDE Festival”.

Nei giorni 21, 22 e 23 Giugno 2024 la Città di Ivrea sarà popolata da un programma di oltre 40 spettacoli, con alcune tra le realtà più interessanti e innovative del panorama nazionale e internazionale, per un evento diffuso che, tra ritorni e prime volte, plasma una line up variegata, di spettacoli, tra concerti, incontri e dj set, disseminati in diversi luoghi cittadini.

Come sottolinea il Sindaco Matteo Chiantore “Apolide Festival è un’opportunità straordinaria per i giovani di esplorare nuovi mondi e nutrire la loro creatività. Siamo orgogliosi di poter ospitare un evento, di portata nazionale, che arricchisce l’offerta culturale estiva della nostra città, dando voce a una fascia di popolazione spesso trascurata da altri eventi. L’entusiastica diffusione della notizia sui social media ci ha confermato che l’idea è stata ben accolta. La cultura e l’arte, in tutte le loro forme, sono pilastri su cui vogliamo continuare a investire per rendere Ivrea attraente per tutte le generazioni di cittadini e visitatori”.

Apolide, da sempre multidisciplinare e con lo sguardo rivolto alle tendenze giovanili, è riuscito negli anni a dare spazio a tanti artisti, della scena musicale ma anche del nuovo circo contemporaneo, grazie alla collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo che “prosegue la sua collaborazione con il Festival Apolide per contribuire a realizzare un’offerta artistica di livello internazionale dedicata al circo contemporaneo sul territorio regionale – afferma Matteo Negrin, direttore di Piemonte dal Vivo – Tanti appuntamenti per rendere i linguaggi di questo settore un momento di incontro per tutta la comunità, partendo dal dialogo portato avanti in questi anni con le eccellenze presenti, al fine di cogliere le opportunità del nostro tempo e interpretarle come occasioni di sviluppo culturale duraturo e sostenibile»

Apolide si conferma come contenitore di attività non solo legate all’arte performativa, favorendo partecipazione attiva attraverso una serie di attività a corollario che hanno sempre contraddistinto la manifestazione in questo ventennio, dai laboratori, al market, passando per area relax e talk.

Una tre giorni che invita a riscoprire anche la storia, la cultura, i siti Unesco, l’enogastronomia e le bellezze naturalistiche del territorio. L’ospitalità per tutti gli avventori del Festival sarà garantita dalle strutture ricettive di Ivrea e dell’eporediese, mentre in area sarà presente l’offerta food & beverage, come sempre strettamente collegata al territorio.

PROGRAMMA

MOTTA, COSMO, EX-OTAGO, TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, SANTI FRANCESI sono i grandi ritorni. MOTTA che già nel 2005, calcò il palco di un neonato Alpette Rock Free Festival con i suoi Criminal Jokers e ora torna con il tour dell’album La musica è finita, gli EX-OTAGO che presentano “Auguri” disco in uscita il 12 aprile e COSMO, che nel 2022 ha fatto ballare il bosco di Vialfrè, suona finalmente live nella sua città natale, dopo i sold out del suo tour primaverile, tra cui la data di Torino alle OGR, per presentare “Sulle Ali del cavallo Bianco”, disco che sta riscuotendo enormi riscontri dalla critica. L’inconfondibile sound hard-pop dei SANTI FRANCESI, il duo composto da Mario Francese e Alessandro De Santis, che inaugurano il tour estivo proprio nella loro Ivrea; i TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI che con i loro 30 anni di attività portano la propria irresistibile attitudine rock con i brani del loro nuovo album, “Garage Pordenone”, oltre ai successi che li hanno resi protagonisti assoluti nel panorama del rock alternativo italiano.

Dalle periferie del mondo e quelle delle nostre città, tra cultura pop e musica multiculturale, tra istanze di genere e melodie meticce, le nuove sonorità di alcune grandi promesse: dal groove equatoriale dei PARBLEU ai nuovi inni dance, tra future garage e post-dubstep, unendo suoni elettronici, di OKGIORGIO, tra i principali produttori del momento, ha lavorato infatti alle produzioni di Fulminacci, Pinguini Tattici Nucleari e Colla Zio; dal pop cosmopolita della cantante italo-palestinese LAILA AL HABASH  alla canzone d’autore di ELASI. L’electro pop che gioca con le parole e con le immagini, in stile rigorosamente gender fluid, dei QUEEN OF SABA. Di matrice electro pop anche il trio svizzero MONTE MAI, i parigini UTO e il duo naturalizzato francese LE FESTE ANTONACCI, mentre una forma eclettica ed esigente di musica industriale contemporanea caratterizza il duo italo-spagnolo DAME AREA. Dal Congo, la nuova generazione di musicisti di Kinshasa, i KIN’GONGOLO KINIATA, che nutrendosi dei paesaggi sonori della città, traducono la vita frenetica di quelle strade in musica. Costruiscono i propri strumenti con oggetti che riciclano ed esplorano trame sonore per produrre afro pop sperimentale con energia punk tra ritmi elettronici e congolesi.

Spazio anche alla creatività giovanile con BIOMA, IROSSA, STASI, ELLIE COTTINO, STRAMARE, BISANZIO, SPALLE AL MURO, JUMA E TANZ AKADEMIE tra le proposte più interessanti del territorio coinvolte grazie anche alla collaborazione con Ayn Studio, progetto di promozione musicale ideato e promosso da alcuni appassionati ragazzi del canavese.

L’area verde urbana Parco Dora Baltea, il cuore pulsante di Apolide, con il Main Stage e Parade78 l’innovativo palco della sperimentazione tra linguaggi; Apolide Circus l’arena con gli spettacoli di circo contemporaneo, realizzata in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo, e allestita nello spazio dei Giardini Giusiana che ospiterà le performance del collettivo ANTILIA in DeVualè, di FABRIZIO SOLINAS in Little Garden, e del TRIO TRIOCHE che si diverte con la lirica e con le incursioni dell’inarrestabile Ava Hangar; il Circus ospiterà anche gli incontri con lo scrittore SAIF UR REHMAN RAJA e con il conduttore radio-televisivo e giornalista MATTEO BORDONE; lo Zac! Stage centro di cittadinanza attiva della città dove le serate di Apolide continuano con i party CESSERATA E IVREATRONIC che da sempre fanno ballare il pubblico del Festival.

Una rinnovata versione del Festival che evidenzia in modo ancora più forte il carattere di Apolide, indipendente, creativo e curioso, con un’attitudine costante al rinnovamento e alla condivisione, alla sperimentazione e alla contaminazione tra generi, luoghi e persone, che si esprime a partire dalla sua nuova identità grafica curata da Van Orton Design, autori di progetti per Pearl Jam, Blink182 e Bon Jovi e che – per la prima volta – realizzano un visual dedicato ad un Festival.

Apolide Festival è un progetto di Associazione TO LOCALS ETS, organizzato insieme ad Associazione Hiroshima Mon Amour, in collaborazione con Città di Ivrea. È realizzato grazie al contributo di Ministero della Cultura e Regione Piemonte, in collaborazione con Fondazione Piemonte Dal Vivo. Con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e dei partner privati Synergie, OLI – Adriano Olivetti Leadership Institute, AEG, Novacoop e Vinokilo. Con il supporto di Turismo Torino e Provincia, Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Torino, Canavese Village – Consorzio Operatori Turistici Valli del Canavese, Confindustria Canavese e GAL Valli del Canavese, di WU Magazine e Polvere Mag, media partner del Festival e di La Grande Invasione, Libreria Mondadori, Spritz, Ayn Studios, Officine ICO e Fondazione di Comunità quali partner tecnici.

APOLIDE Festival
– Processo Continuo –
21, 22 e 23 giugno 2024
Ivrea (TO), Parco Dora Baltea, Giardini Giusiana, Zac! Zona attive di cittadinanza e Spritz

con

MOTTA, COSMO, SANTI FRANCESI, EX-OTAGO, TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, OKGIORGIO, PARBLEU, LAILA AL HABASH,
KIN’GONGOLO KINIATA, LE FESTE ANTONACCI, MONTE MAI, UTO, QUEEN OF SABA, ELASI, DAME AREA,
TRIO TRIOCHE, FABRIZIO SOLINAS e tanti altri…

Biglietti disponibili in prevendita

Abbonamento (esauriti)

60 € + d.p. sui circuiti di vendita abituali www.mailticket.it e www.dice.fm

Ingresso singole giornate

25 € + d.p. sui circuiti www.ticketone.it www.mailticket.it e www.dice.fm

Circa Redazione

Riprova

Nobu Matsuhisa protagonista all’Hotel Cala di Volpe co

Questa estate il ristorante rivela nuovi luoghi affascinanti con tavoli sul pontile e sul giardino …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com