Cucchi, ex moglie carabiniere: “Mi disse che era stato pestato”

L’ex marito le disse che la notte dell’arresto Cucchi era stato pestato. E’ la testimonianza di Anna Carino, ex moglie di Raffaele D’Alessandro, uno dei carabinieri sotto processo per la vicenda della morte di Stefano Cucchi, oggi in aula sentita come teste nel processo che vede imputati cinque carabinieri, tre dei quali accusati di omicidio preterintenzionale, falso e calunnia. Non solo, l’ex marito aggiunse “C’ero pure io: quante gliene abbiamo date”.

Dalle testimonianze di due militari dell’Arma che alla caserma di Tor Sapienza sorvegliarono Cucchi tutta la notte del suo arresto (ottobre del 2009) e anche la mattina successiva, fino al suo trasporto in tribunale per l’udienza di convalida, già emerso che le note sullo stato di salute nelle ore successive alla sua detenzione sarebbero state ‘modificate’​. Ora si aggiunge un tassello importante ulteriore per cosa sia veramente successo in quei giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com