Cucchi: a Brindisi indagini su striscione contro Tedesco

Sono in corso a Brindisi le indagini della Digos, per identificare gli autori di uno striscione offensivo contro Francesco Tedesco (il carabiniere imputato per l’omicidio preterintezionale di Stefano Cucchi, che ha fatto rivelazioni importanti sulla responsabilita’ di due colleghi, rese note solo nei giorni scorsi.

Lo striscono e’ comparso nella notte tra sabato e domenica sul cavalcavia De Gasperi, a Brindisi. Tedesco e’ originario della citta’ pugliese, dove vive la sua famiglia. Sullo striscione e’ scritto “Per l’infame nessuna pieta’, sei la vergogna della citta’. Cucchi vive”. Il messaggio e’ firmato “curva Sud Brindisi” ma non e’ certo che sia stato affisso proprio dai tifosi. A sostegno di tale ipotesi c’e’ pero’ il fatto che slogan inneggianti a Cucchi sono stati gridati anche allo stadio. I poliziotti hanno svolto ieri i rilievi di rito e fatto rimuovere lo striscione. Fondamentale per l’identificazione dei responsabili potra’ essere comunque la presenza di telecamere di sorveglianza nella zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com