Crisi. Vicari: limiti al contante penalizzano turismo

“I limiti alla circolazione del contante rappresentano anche un freno per il turismo. Infatti, come ha denunciato Federalberghi, ormai alla frontiera gli hotel stranieri, consapevoli delle nostre restrizioni sui pagamenti cash, nelle loro offerte pubblicitarie reclamizzano in ben evidenza la possibilità di pagare in contanti senza alcun limite. E’ chiaro il danno che ne deriva per il nostro Paese, che colpisce non solo le strutture alberghiere ma penalizza tutto il settore turistico. Il turismo rappresenta una delle fonti di maggiore ricchezza che l’Italia potrebbe sfruttare, ma purtroppo la burocrazia o l’assenza di una pianificazione a lungo respiro non consentono di valorizzare come dovrebbe il nostro patrimonio culturale e paesaggistico. In questo contesto i limiti imposti alla circolazione del contante della normativa 2011 sono senza dubbio una camicia di forza che penalizza ulteriormente le nostre strutture turistiche. E’ quindi necessario rivedere questa soglia, aumentandola ed adeguandola a quelle che sono le effettive esigenze del mercato, dando così un sostegno alla ripresa ed invogliando i turisti a spendere in Italia”. Lo ha dichiarato la senatrice Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo Economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com