Crisi Grecia: rivolta lavoratori del settore pubblico

Continuano ancora in Grecia le proteste da parte dei lavoratori del settore pubblico, contro la decisione adottata dal governo ellenico sulla messa in mobilità seguita da licenziamento, di oltre 20mila dipendenti statali. Da oggi prende il via uno sciopero di 48 ore proclamato dall’Adedy, uno dei due maggiori sindacati del Paese. Si asterranno dal lavoro, anche gli insegnanti delle scuole elementari e i dipendenti degli uffici delle imposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com