Crisi: Gasparri, Rehn smemorato di Bruxelles

“La Commissione Europea ha perso la sua terzietà e si è messa al servizio di Monti e della sinistra. Quanto affermato da Olli Rehn non solo è inaccettabile in piena campagna elettorale, ma è soprattutto falso. Una menzogna colossale le sue accuse al governo Berlusconi che ha sempre mantenuto i suoi impegni con l’Europa. Il commissario europeo non faccia lo ‘smemorato di Bruxelles’ e si ricordi peraltro quanto affermava nel 2011, invece di dare adito a facili illazioni sulla inadeguatezza del suo ruolo”. Lo afferma il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri.

Circa Piera Toppi

Riprova

‘Immigrazione e cooperazione internazionale’, 11 novembre h. 9,30, Hotel Tiziano Lecce

‘Immigrazione e cooperazione internazionale’,  è il titolo del seminario distrettuale Lions, che si svolgerà sabato 11 novembre …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com