Crisi di Governo. La stampa estera bacchetta Salvini

Da ‘Capitan Fracassa’ all’offerta del ‘secchiello d’oro’. Passando al “collasso” Italia,  per finire alla possibilità “di uscita dall’euro”.  Le opposizioni e la stampa estera non sono tenere nei confronti di Matteo Salvini che ha formalmente decretato la fine del suo, assieme ai 5Stelle, del governo guidato da Giuseppe Conte.

“Capitan Fracassa farnetica. E dalla spiaggia chiede: Italiani, datemi pieni poteri. L’ultimo a chiederli fu Badoglio! Salvini, per favore: meno mojiti, più camomille”, scrive su Facebook il senatore del Pd Matteo Renzi.

“Salvini? Non ha capito che c’è anche il Presidente della Repubblica. Noi comunque lo aspettiamo nel tour ‘Gigione and friends’ sulle battigie d’Italia. A Castel Volturno gli daremo il secchiello d’oro come miglior bagnino d’Italia”, è la solita ironia usata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca commentando la crisi di governo in corso e in vista dell’annunciata tappa del beach tour di Salvini a Ferragosto nel Casertano. “Sapevamo -ha aggiunto De Luca – che il governo si sarebbe squagliato, perché è un circo equestre, al netto di Conte, una persona di cui ho stima e rispetto. E ho alcuni amici come Giorgetti e Garavaglia”.

Queste sole due delle centinaia di battute contro il leader della Lega. Ma anche la stampa estera non è tenera nei confronti del ministro dell’Interno. E tutti scrivono, sostanzialmente, contro Matteo Salvini.

‘Le Monde’ la chiama “crisi a sorpresa”, scrivendo che Matteo Salvini “ha fatto arrabbiare” il premier Conte. “Sembrava un condannato agli arresti domiciliari” scrivono del Presidente del Consiglio, descrivendolo dopo la conferenza stampa. Per la testata francese Salvini ha agito consapevolmente, presentando a Conte richieste inesaudibili come “la testa di Danilo Toninelli, Elisabetta Trenta e Giovanni Tria”, e costringendo la situazione all’escalation attuale.

‘Politico’, dagli Stati Uniti,  parla di un governo “sull’orlo del collasso”, scrivendo che il ministro dell’Interno “ha staccato la spina” alla coalizione giallo-verde. “Un crollo del governo italiano – si legge – causerebbe una grande incertezza per l’Unione europea, L’Italia è la terza economia dell’Eurozona ed è il quarto Paese più popoloso dell’Ue”. La testata mette inoltre l’accento su un altro grande ‘dovere italiano’, per ora in sospeso: “l’Italia non ha neppure ancora nominato il suo candidato per la prossima Commissione europea”, chiosa.

Il ‘Guardian’ parla di “differenze cavernose” tra M5s e Lega, che avrebbero condotto a un simile scenario. Salvini, visto dal quotidiano britannico, sarebbe “sempre in modalità campagna elettorale”, pronto a trasformare il suo beach tour in un viaggio in cerca di consensi pre-elezioni.

‘Frankfurter Allgemeine’ sottolinea come “la crisi politica stia spaventando gli investitori bancari in Europa”. “Anche in Germania le azioni bancarie hanno ceduto – si legge – i titoli di Commerzbank hanno perso a volte più del tre per cento, la Deutsche Bank un buon due per cento. Secondo un trader hanno reagito al crollo dei titoli di stato italiani, di cui Commerzbank in particolare detiene grandi partecipazioni”.

Su ‘Aljazeera’ si ipotizza che elezioni anticipate ‘andrebbero tutte a beneficio di Salvini’, che “in alleanza con un altro partito di estrema destra più piccolo, Fratelli d’Italia potrebbe governare”.

‘El Pais’ scrive degli avvenimenti italiani descrivendo Conte “in stato di shock per la decisione di Salvini, come il resto del Movimento 5 Stelle”. “Salvini ha usato i sondaggi che lo danno al 36% – si legge – per fare pressioni sui suoi partner che si trovavano in un momento di debolezza”. Negli ultimi sondaggi, il Movimento è dato al 17%, superato dal Pd al 22%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com