Crisi di Governo, chi vincerebbe se si votasse oggi

Secondo l’ultimo sondaggio Ipsos del 31 luglio, citato dal Corriere della Sera, la Lega di Matteo Salvini otterrebbe oggi il 36% di consensi. Mentre il centrodestra unito, con Fratelli d’Italia al 7,5% e FI con al 7,1%, supererebbe la maggioranza, arrivando al 50,6%.

L’ipotesi più accreditata è dunque che, se oggi si giungesse al voto anticipato, a Matteo Salvini sarebbe sufficiente allearsi con Fratelli d’Italia per raggiungere il 43,5%, con un margine di oltre il 3% per ottenere la maggioranza in Parlamento.

Intanto, il premier Giuseppe Conte   ha incontrato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale per discutere sulle recenti tensioni di Governo, ma non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali su quanto discusso.

Il vicepremier Luigi Di Maio  in giornata si è sfogato su Facebook: “I giochini di palazzo non ci sono mai piaciuti e questo dibattito sulle poltrone inizia a stancarmi. Siamo andati al governo non per chiederle, ma per tagliarle. E lo abbiamo messo nero su bianco nel contratto, insieme alla Lega”.

Ieri sera, invece, il vicepremier Matteo Salvini   ha presenziato a una delle tappe del suo tour estivo, tenutasi a Sabaudia, dove ha dichiarato: “Non vi nego che negli ultimi due o tre mesi qualcosa è cambiato e qualcosa si è rotto, e quelli che erano i sì prima sono cominciati a diventare dei no. E con i no non si va nessuna parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com