Un fermo immagine da un video diffuso dalla Guardia di Finanza di Roma che ha arrestato Mario La Via, 76 anni, e Antonio Battista, 53, imprenditori attivi nel settore della nautica, in relazione al fallimento, dichiarato nel mese di giugno 2015, della Privilege Yard spa, società specializzata nella progettazione e realizzazione di mega yacht di lusso. Roma, 28 luglio 2016. ANSA/ US GDF +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++

Crac per la ‘Privilege Yard’ , due arresti

Sono finiti agli arresti domiciliari gli imprenditori operanti nella ‘Privilege Yard spa’, società specializzata nella progettazione e realizzazione di mega yacht di lusso. I fatti, sono in relazione al fallimento, dichiarato nel mese di giugno 2015, della Società nautica, in quanto Mario La Via, 76 anni, e Antonio Battista, 53 anni, sono accusati a vario titolo per i reati di bancarotta fraudolenta documentale e patrimoniale, reati tributari, nonché della violazione di specifica fattispecie contemplata dalla normativa antimafia. L’operazione, eseguita dal Nucleo Polizia Tributaria di Roma sotto la direzione della Procura della Repubblica di Civitavecchia, ha portato anche al sequestro dell’intero patrimonio immobiliare: tre società romane legate a La Via, per un valore complessivo di circa 25 milioni di euro, nonché le somme giacenti sui suoi conti correnti bancari per un valore di oltre 500 mila euro. In corso le verifiche del caso.

Circa Emilia Napolitano

Riprova

Coronavirus, 29003 contagi, 822 decessi

Sono 29.003 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com