The city center is practically deserted in Milan, northern Italy, amid the Covid-19 pandemic, 21 October 2020. Italian Health Minister Roberto Speranza has appealed to the Italian public to stay at home as much as possible amid a sharp increase in COVID-19 contagion. ''The situation is extremely serious," Speranza told- ''It's necessary to say how things are. The (contagion) curve is rising. The effort of each one of us is needed''. ANSA/ MATTEO CORNER

Covid, in Lombardia record di casi. Da giovedì coprifuoco e autocertificazione

Sono oltre 4000 i nuovi positivi registrati oggi in Lombardia, a fronte di circa 36 mila tamponi eseguiti. Sono numeri record per la regione che portano il rapporto tamponi/positivi circa all’11%, rispetto al 9,3% di ieri. Dei nuovi positivi circa 300 sono ricoverati in reparti covid e un decina in più sono i pazienti in terapia intensiva. Il precedente record di casi positivi era del 21 marzo scorso con 3251 positivi ma un numero di tamponi molto più contenuto.

Coprifuoco in tutta la Lombardia da giovedì 22 ottobre. Coprifuoco dalle 23 alle 5 a partire da giovedì 22 ottobre, consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero per motivi di salute, in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza e autodichiarazione per certificare gli spostamenti: sono le misure contenute nell’ordinanza emanata oggi in Lombardia e firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza e dal presidente della Regione, Attilio Fontana valida fino al 13 novembre 2020.

“Noi siamo qua per cercare di trovare delle soluzioni, perché se la pandemia si scatena in una grande città l’effetto è dirompente”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ai microfoni di Radio Deejay parlando dell’aumento dei casi in città e provincia. “Questo per dire che la situazione è oggettivamente grave e io non posso stare qua a girarmi dall’altra parte, bisogna fare le cose con buonsenso”, ha concluso.

La Regione, quindi, ha deciso di istituire il coprifuoco e di rispolverare l’autocertificazione per gli spostamenti durante il lockdown notturno. Lo riporta un estratto dell’ordinanza firmata dal governatore, Attilio Fontana, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza.

Secondo la nuova ordinanza della Lombardia, diffusa dall’Ansa, il coprifuoco nella Regione scatterà giovedì 22 ottobre e sarà valida fino al 13 novembre.

Il documento firmato dal governatore Attilio Fontana e dal ministro della Salute Roberto Speranza, prevede che dalle 23 alle 5 del mattino successivo ci si possa spostare solo per “comprovate esigenze lavorative”, situazioni di necessità e urgenza, motivi di salute. In ogni caso, sarà consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza.

Inoltre, tornerà l’autocertificazione, che sarà necessaria per giustificare gli spostamenti tra le 23 e le 5 del mattino successivo, qualora si venisse controllati dalle forze dell’ordine.

Le sanzioni sono quelle previste dal decreto dello scorso 25 marzo sull’emergenza coronavirus.

La decisione del coprifuoco è stata presa dopo aver esaminato le proiezioni sui contagi che a fine mese, se non cambierà il trend, potrebbero portare fino a 4 mila ricoveri nei normali reparti e a circa 500 in terapia intensiva.

Circa Redazione

Riprova

Governo e ipotesi rimpasto

Il ‘no’ dei centristi di Cesa alla maggioranza  che Conte sta cercando di mettere in …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com