Covid, è morto Donato Bilancia, il serial killer dei treni

Coronavirus, è morto Donato Bilancia. Il serial killer dei treni, come riportato da  La Repubblica, si è spento nel carcere Due Palazzi di Padova dove stava scontando 13 ergastoli per diciassette omicidi avvenuti tra il 1997 e il 1998 tra la Liguria e il Piemonte.

Nato a Potenza nel 1951, Donato Bilancia è considerato l’autore di diversi omicidi avvenuti tra il 1997 e il 1998 tra Liguria e Piemonte. Delitti che, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sono avvenuti sui treni.

Un allarme sociale alla fine del secolo scorso che ha portato Ferrovie a blindare i convogli. I primi anni di carcere sono stati scontati a Genova, mentre negli ultimi anni è stato trasferito a Padova. Un percorso da detenuto che lo ha portato a diplomarsi ed iniziare un percorso per ottenere la laurea.

Comportamenti che gli hanno consentito di ottenere un permesso per uscire dal carcere nel 2017, 20 anni dopo la detenzione per andare a salutare per l’ultima volta i genitori. Un secondo permesso, invece, non gli è stato dato perché considerato un soggetto pericoloso.

Circa Redazione

Riprova

Covid, Iss: “Mortalità non vaccinati 7 volte più alta”

Il tasso di mortalità relativo alla popolazione over 12 anni, nel periodo 18/03/2022-17/04/2022, per i …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com