Covid, Delrio: “Non è momento di raccontarci che tutto va bene”

“Se dobbiamo richiamare alla responsabilita’ individuale i cittadini, se c’e’ un compito per i cittadibni, c’e’ un compito anche per le istituzioni dobbiamo anche dire che c’e’ un compito anche per le istituzioni, per il governo, le Regioni, i Comuni e quindi il primo appello che noi facciamo e’ che tutto venga gestito con spirito di unita’ e responsabilita’ collettiva, come ha detto il Presidente della Repubblica, perche’ solo cosi’ potremo superare la seconda ondata, le decisioni vanno prese insieme, e servono decisioni ancorate a dati scientifici”. Lo ha detto in Aula della Camera il capogruppo del Pd, Graziano Delrio, dopo l’informativa di Conte sul Covid.

“Non e’ il momento di raccontarci che tutto va bene, dobbiamo assumere le preoccupazioni di molte categorie sulle nostre spalle. Dalla crisi si esce o con istituzioni rafforzate o indebolite. Nessuno deve perdere il lavoro, nessuna azienda deve essere costretta a chiudere per nostri ritardi o incapacita’, cerchiamo di lavorare in modo stringente, questa e’ la piu’ grande crisi dal secondo dopo guerra e non e’ alle noste spalle”. “Credo che tutti dobbiamo compiere ogni sforzo per costruire uno spirito costituente, tutte le forze politiche devono essere chiamate a collaborare, non e’ un problema di confusione di ruoli ma di interesse superiore del paese e quindi ancora auspichiamo un confronto reale e serio, la pandemia non ha colore politico, e’ bene che il dialogo con le opposizioni si rafforzi, se vissuto come inadeguato, ascoltiamo queste parole se non sono solo polemiche”. Insomma, ha concluso Delrio, servono “interventi tempestivi e precisi con responsabilita’ precise senza scaricamento di responsabilita’ nei vari livelli”.

Circa redazione

Riprova

Natale tra Covid e Brusaferro

“Sara’ un Natale diverso, il primo e auspicabilmente l’ultimo grazie ai vaccini. Tutto quello che …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com