Costi Politica. La Pivetti non vuole lasciare il suo ufficio alla Camera

Il taglio dei benefit agli ex presidenti di Camera e Senato non piaccia a Irene Pivetti. “Un ufficio in uno dei palazzi di Montecitorio, e una segretaria incidono lo 0,00 sul bilancio della Camera, perché dovrebbero togliermelo”, è lo sfogo dell’ex presidente di Montecitorio. Ora che la Pivetti dalla Lega Nord è passata agli schermi televisivi, spiega di utilizzare l’ufficio, con annessa segretaria, come base operativa della sua Onlus che aiuta a trovare lavoro ai disoccupati delle aree svantaggiate. E dopo 16 anni che beneficia di questo spazio in uno dei palazzi dello Stato, proprio ora non vuole rinunciare. “No – afferma – perché penso sia giusto averlo, é un benefit irrisorio come costo per lo Stato. Non prendo un euro per me ma vi viene svolta un’attività utile”. Però l’ufficio da ex presidente della Camera dovrebbe essere utilizzato per ‘fini istituzionali’ e non ,anche se per una nobile causa, come potrebbe essere per una Onlus.  “E non lo troverei comunque un delitto capitale. Vorrei sapere quanto incide il mio ufficio sul bilancio della Camera: lo 0,00”. Probabilmente all’ex presidente sfuggono i costi di gestione di dell’ufficio. “Comunque – aggiunge sulla decisione di tagliarlo – se é questa la decisione, per carità, va bene, avremo bisogno di qualche benefattore. Di certo, togliermelo fa più danno a me di quanto dia giovamento al Parlamento”.

Circa admin

Riprova

Calenda, Renzi e il patto federativo tra Azione e Italia Viva

Matteo Renzi lancia il patto federativo con Azione e Carlo Calenda, ma avverte contestualmente che «non lascerà il campo». Anzi, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com