Cosenza, falsi esami universitari: 75 indagati

 

110 e lode. Questo il nome dell’indagine condotta dalla Digos di Cosenza, per la quale sono finite sotto inchiesta 75 persone. Al centro dell’attività investigativa c’è  un sistema fraudolento che ha consentito a numerosi studenti di conseguire la laurea in Lettere e filosofia senza tenere tutti gli esami. Gli indagati, che hanno ricevuto l’avviso di conclusione indagini, devono rispondere di concorsi in falso e accesso abusivo al sistema informatico. L’indagine, coordinata prima dalla Procura di Cosenza e poi da quella di Catanzaro, è partita nel marzo 2011 quando il preside della facoltà di Lettere e filosofia ha denunciato al rettore la presenza di un falso verbale d’esame nel fascicolo di uno studente. Gli investigatori della Digos hanno acquisito i fascicoli personali di circa settemila studenti laureatisi dal 2004 al 2011. L’esame della documentazione ha consentito di accertare una vera e propria organizzazione criminale composta da personale amministrativo e studenti. Sono in corso indagini estese ad altre facoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com