Corte dei Conti, Di Pietro: Condividiamo allarme corruzione, proposte idv rimaste lettera morta.

“L’Italia dei Valori condivide l’allarme lanciato dal presidente della Corte dei Conti sulla corruzione. In Parlamento abbiamo presentato diverse proposte di legge contro l’evasione, la mala amministrazione che giacciono da anni nei cassetti delle commissioni”. E’ quanto afferma in una nota il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, che aggiunge: “Il nostro disegno di legge per contrastare la corruzione, presentato da oltre un anno, è rimasto lettera morta, perché nessuna forza politica lo vuole mettere all’ordine del giorno della discussione del Parlamento. Purtroppo la politica continua a rimaner sorda e spesso fa parte di quel sistema denunciato oggi, basti notare l’altissimo numero di inquisiti e condannati per reati gravi presenti fra i banchi del Parlamento”.

“In un momento di crisi economica cosi grave – sottolinea ancora il leader Idv -occorre riproporre con forza la questione morale in modo da contrastare quel connubio fra corruzione ed economia che paralizza qualunque crescita e sviluppo, tarpando le ali al futuro del nostro Paese. E’ il momento di dire basta alla gara delle ipocrisie e chiediamo a tutte le altre forze politiche di esaminare e condividere al più presto le proposte in materia. Per dare il buon esempio servirebbe solo un giorno, tanto basta infatti per ratificare la convenzione di Strasburgo del 1999 in materia di lotta alla corruzione”.

“Questa è già operativa negli altri Paesi dell’Unione europea, mentre in Italia, dove imperversa la corruzione, chissà perché il Parlamento di qualsiasi colore politico si è sempre rifiutato di ratificarla”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com