Corsa al nuovo bonus da 1.600 euro: chi può richiederlo

Via alla presentazione della domanda per ottenere l’incentivo per permettere alle famiglie di iscrivere i figli ai corsi sportivi per il 2022

Educazione culturale e sportiva sono ormai alla base della formazione dei giovani da anni, con le famiglie che ogni anno si trovano spesso ad affrontare enormi spese tra scuola e impegni sportivi dei figli. Con la crisi economica in atto, causata dall’uscita dal periodo Covid e dal contemporaneo scoppio della guerra in Ucraina, molti nuclei familiari si sono trovati impoveriti e impossibilitati a far proseguire il percorso formativo dei più piccoli che però ora, anche grazie all’aiuto del Governo, potranno tornare a fare sport.

Infatti, come previsto dalla legge di bilancio, anche nel 2022 si rinnova il bonus sport, ovvero la possibilità per le famiglie con reddito medio-basso di pagare l’iscrizione a corsi e attività sportive grazie agli aiuti statali. Tra le prime regioni a muoversi per rendere effettivo il bonus c’è la Campania, che ha messo sul piatto 400 milioni per un bonus che può arrivare fino a 1.600 euro per famiglia.

Indice

Bonus sport, in cosa consiste

Chi può fare richiesta

Bonus sport, in cosa consiste

Come detto, il bonus sport è la misura pensata dal Governo per poter permettere alle famiglie in difficoltà economica di iscrivere i propri figli a corsi, palestre o scuole sportive per il 2022. Si tratta di un incentivo che è stato rinnovato dalle precedenti esperienze del 2020 e del 2021 e che nell’anno in corso potrà essere erogato per un tetto massimo di 1.600 euro a famiglia. Il voucher, spendibile nelle attività sportive scelte, garantisce massimo 400 euro a figlio, dunque ecco spiegato il perché del tetto dei 1.600 euro. Per famiglie più larghe, con numero di figli superiore a 4, la cifra massima ottenibile resterà sempre quella, ma con una diminuzione della misura per singolo figlio.

Tra le prime regioni a rimboccarsi le maniche per far partire l’iter di richiesta del bonus c’è la Campania, che ha aperto il portale telematico per fare richiesta. Sul piatto oltre 400 milioni da parte della Regione che erogherà il bonus fino a esaurimento risorse. Ecco quindi perché dall’apertura della presentazione delle domande, avvenuta nella giornata di mercoledì 21 settembre, ha preso il via una vera e propria corsa per potersi aggiudicare il fondo prima che sia troppo tardi (qui vi abbiamo parlato del problema del bonus asilo nido, con i fondi che sono già stati esauriti).

Chi può fare richiesta

Ma non tutti potranno fare richiesta per il nuovo bonus. Infatti, come previsto dai regolamenti, a beneficiare del bonus sport potranno essere le famiglie in cui sono presenti figli di età compresa tra i 6 e i 15 anni e che hanno un ISEE che non superi i 17.000 euro per le famiglie con almeno 3 figli e i 28.000 euro per i nuclei familiari con 4 o più figli. Per poter presentare domanda, dunque, sarà necessario presentare la certificazione ISEE in corso di validità.

I requisiti fondamentali per il bonus erano già stati pubblicati a giugno quando, grazie a una prima fase, a poter richiedere il bonus erano state le associazioni e le società sportive dilettantistiche per i ragazzi di età compresa tra i 6 e i 15 anni.

Circa Redazione

Riprova

Opzione donna “ristretta”: cambiano i requisiti della pensione anticipata per le lavoratrici

Importanti novità nella Manovra di bilancio 2023 approvata dal governo Meloni riguardano le pensioni. In …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com