Coronavirus: Msc Meraviglia attesa a Cozumel, proteste a terra

Dopo il divieto di sbarco arrivato da Giamaica e Grand Cayman, per i timori di contagi da coronavirus a bordo, la nave da crociera Msc Meraviglia attende l’attracco al porto messicano di Cozumel, dove e’ arrivato il via libera delle autorita’ locali. Lo ha reso noto Msc in un comunicato, spiegando che verifiche sanitarie hanno accertato la presenza di un “solo caso di comune influenza stagionale” e riguarda un membro dell’equipaggio, che non ha viaggiato in nessuna delle zone colpite dall’epidemia di Covid-19. La persona e’ stata, comunque, posta in isolamento per ragioni di sicurezza, mentre e’ stato confermato che sulla nave non e’ presente nemmeno un caso di contagio da nuovo coronavirus.

La Meraviglia si trova gia’ nelle acque di Cozumel, ma non riesce a entrare in porto a causa di “condizioni meteorologiche sfavorevoli”, dovute a forti venti e tempesta, ha fatto sapere Msc. Intanto, pero’, sull’isola messicana di Cozumel gli abitanti hanno inscenato una protesta contro la decisione delle autorita’ di far attraccare la Meraviglia, che ha a bordo 4.580 passeggeri. Nelle scorse ore, un gruppo di una trentina di persone si e’ radunato al molo delle navi da crociera Punta Langosta per esprimere il suo dissenso. Il sindaco di Cozumel, Pedro Joaquin Delbouis, ha assicurato che un gruppo di ispettori sanitari internazionali salira’ a bordo della nave per confermare la diagnosi medica sul membro dell’equipaggio isolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com