Coronavirus, morti Lee Konitz e Francesco Di Carlo

Coronavirus, morto Lee Konitz. Il Covid-19 ha colpito ancora una volta il mondo del jazz con il decesso di una delle leggende avvenuto nella serata di mercoledì 15 aprile 2020 al Lenox Hill Hospital di New York. Il musicista aveva 92 anni ed era stato ricoverato nei giorni scorsi dopo la positività al coronavirus.

Nato a Chicago il 13 ottobre 1927 (Bilancia), Lee Konitz si è avvicinato al jazz sin da piccolo. Le prime incisioni sono arrivate negli anni Quaranta. La sua carriera, però, ha preso il via dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie a diverse collaborazioni con altri grandi di questo mondo come Miles Davis, Michel Petrucciani e Bill Evans. “Ho ottenuto quella sorta di rispetto – ha detto in un’intervista circa dieci anni fa – sono un ‘vecchietto’, anche se non ho mai fatto grossi soldi o venduto troppi dischi. Però, ho l’opportunità di suonare e questo è stato grandioso“. fonte

Il coronavirus non fa sconti a nessuno. In Francia si è spento Francesco Di Carlo, l’ultimo grande collaboratore di giustizia di Cosa Nostra. L’ex boss da alcuni anni si era trasferito a Parigi e proprio in Francia è morto all’età di 79 anni dopo essere risultato positivo al Covid-19. E’ stato tra i testimoni oculari dell’incontro milanese tra Stefano Bontate e Silvio Berlusconi. Una presenza fondamentale per la condanna definitiva di Marcello Dell’Utri. Davanti ai giudici Di Carlo ha svelato che l’ex premier aveva chiesto e ottenuto la protezione della mafia in un periodo in cui si verificavano diversi sequestri persone. Una testimonianza che tutti i grandi di giustizia hanno confermato attendibile.

Circa Redazione

Riprova

È morta Olivia Newton-John, addio a Sandy di Grease

La dolce Sandy di Grease, la biondina timida con il golfino color del cielo sulle …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com