Coronavirus, Boris Johnson positivo al virus, ricoverato in ospedale

Dieci giorni dopo essere risultato positivoo al coronavirus la febbre e la tosse non sono passati negli ultimi giorni. Per questo, il primo ministro Boris Johnson, 55 anni, è stato ricoverato in ospedale “per esami”. “Su consiglio del suo medico, il primo ministro è entrato stasera in ospedale per sottoporsi a esami”, ha annunciato ieri una portavoce di Downing Street. “Questa – ha assicurato – è una misura precauzionale poiché il primo ministro continua ad avere sintomi persistenti da coronavirus 10 giorni dopo essere stato testato positivo”. Boris Johnson, ha aggiunto la portavoce, “ringrazia il personale dell’Nhs (il servizio sanitario nazionale britannico) per l’incredibile duro lavoro che sta svolgendo e sollecita la popolazione a continuare a seguire la raccomandazione del governo di stare in casa, proteggere l’Nhs e salvare vite” umane.

 “Penso che Boris Johnson si rimettera’ presto, sono fiducioso”: cosi’ il presidente americano Donald Trump ha commentato la notizia del ricovero del premier britannico. “Boris e’ un mio amico, e’ un gran signore e un grande leader. Sono sicuro della sua guarigione e che tutto andra’ bene”, ha detto Trump. “E’ un uomo forte, una persona forte”, ha aggiunto il presidente Usa.

La notizia del ricovero è avvenuta proprio nella sera in cui un messaggio straordinario alla nazione della quasi 94enne regina Elisabetta, trasmesso in televisione dal castello di Windsor, aveva provato a incoraggiare i britannici a essere “forti” e dar prova di autodisciplina, innanzi tutto restando a casa, per prevalere nella battaglia contro il virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com