Coronavirus: 5 positivi in Parlamento, i numeri del contagio

Prosegue l’emergenza coronavirus in Italia, mentre il governo sta studiando un nuovo decreto con ulteriori misure da adottare per rispondere al meglio a questa situazione. Secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile alle ore 18 di venerdì 13 marzo, il numero di positivi nel territorio italiano è salito a 14.955. Le vittime accertate sono 1.266, mentre il numero delle guarigioni ha toccato quota 1.439.

Dei 14.955 casi positivi in Italia, 6201 si trovano in isolamento domiciliare, 7.426 sono ricoverati con sintomi e 1328 in terapia intensiva.

Cinque i parlamentari contagiati

Ancora nuovi casi positivi al coronavirus in Parlamento. Dopo il deputato del Partito Democratico Luca Lotti, che ha annunciato su Facebook di essere stato contagiato dal virus, risultano infetti anche il senatore M5s e viceministro della Salute  Pierpaolo Sileri e la deputata Pd e viceministro dell’Istruzione Anna Ascani.

Edmondo Cirielli, parlamentare e questore della Camera dei Deputati, risultato positivo al coronavirus nei giorni scorsi, è stato trasferito nella serata di venerdì all’ospedale Cotugno di Napoli per una lieve dispnea.

Il primo a risultare positivo al tampone era stato Claudio Pedrazzini, ex deputato di Forza Italia passato al gruppo Misto della Camera per il movimento Cambiamo! di Giovanni Toti.

Coronavirus, contagiata anche l’attrice Giuliana De Sio

L’attrice Giuliana De Sio  ha annunciato via social di trovarsi in isolamento all’Istituto Spallanzani di Roma in quanto contagiata dal coronavirus. La stessa attrice, però, ha comunicato di essere ormai già guarita.

Emergenza coronavirus: nuove misure per gli aerei

Alitalia ha fatto sapere tramite un comunicato diffuso dall’Ansa che “la sicurezza di tutti i passeggeri e dei dipendenti rappresenta da sempre la nostra massima priorità. Per questo motivo la compagnia informa che verrà chiesto ai passeggeri di munirsi, prima di salire in aereo, di una mascherina protettiva da indossare obbligatoriamente qualora un elevato numero di viaggiatori non permetta di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza prevista”.

In seguito alle disposizioni contenute nel decreto del 12 marzo firmato dal ministro dei Trasporti Paola De Micheli in base agli accordi presi con l’Enac, chude fino al 25 marzo l’aeroporto di Trieste – Ronchi dei Legionari. Lo comunica in una nota Trieste Airport.

Aumentano i casi di contagio da coronavirus in Sicilia

Sono in tutto 156 i pazienti risultati positivi al coronavirus in Sicilia. Lo ha comunicato all’Ansa la Regione. Dall’inizio dei controlli, i tamponi sono stati 2.100. Ricoverati 53 pazienti, di cui 11 in terapia intensiva. Sono 97 i siciliani in isolamento domiciliari, 4 i guariti e 2 i deceduti.

Coronavirus, un nuovo morto in Toscana

Un altro decesso in Toscana è stato registrato all’ospedale di Pistoia. Il numero totale di vittime nella regione sale così a 7. Si tratta di un 71enne positivo al coronavirus e già gravemente affetto da altre patologie. Lo ha reso noto su Facebook il sindaco di Agliana, luogo d’origine del paziente.

Piemonte: ancora decessi legati al coronavirus

Il coronavirus fa ancora vittime in Piemonte, con 13 nuovi decessi comunicati stamattina dall’Unità di crisi regionale. Si tratta di 10 persone, 6 uomini e 4 donne, provenienti dall’Alessandrino, una donna del Torinese, una donna del Novarese e un uomo dell’Astigiano.

In totale, dall’inizio dell’emergenza Covid-19, nella regione si sono registrati 59 morti. La maggior parte, il 66%, sono uomini. L’età media delle vittime è di 81 anni.

Roma, il bollettino dell’Istituto Spallanzani

“I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 99, numero inalterato rispetto a ieri. Di questi 17 necessitano di supporto respiratorio. Il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento per alcuni. I pazienti in osservazione sono 13”, fa sapere l’Istituto Spallanzani di Roma.

“I pazienti dimessi che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca del nuovo coronavirus sono 315. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti già negativi al primo test e comunque asintomatici”, viene specificato nel bollettino sanitario.

Coronavirus in Veneto: gli aggiornamenti

I casi di positività al coronavirus in Veneto sono saliti a 1.937. Rispetto alla rilevazione di venerdì sera, è stata registrata una crescita di 264 contagi. I deceduti sono 55 (+5), mentre i pazienti in terapia intensiva 119. Il maggior numero di nuovi casi riguarda la città di Padova (+79), seguita da Treviso (38), Verona (36), Venezia (26), Vicenza (21), Belluno (12), Rovigo (11). Tre pazienti appartengono ad aree esterne al Veneto. Per 38 casi è in corso l’assegnazione dell’area provinciale di competenza. Non risultano nuovi casi positivi a Vo’ Euganeo.

Coronavirus in Abruzzo: gli aggiornamenti

Il numero di pazienti positivi al coronavirus in Abruzzo è salito a 102. Tra i casi c’è anche un uomo di 100 anni di Penne. Lo ha stabilito il test eseguito nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara. L’uomo resta ricoverato nell’ospedale di Penne, in quanto le sue condizioni sono pienamente compatibili con una gestione che non necessita di ambienti a pressione negativa.

Coronavirus nelle Marche: gli aggiornamenti

Nelle Marche, sono 174 i nuovi casi di positività al coronavirus alla luce dei 343 tamponi esaminati venerdì: a oggi sono complessivamente 899 i contagiati. Lo ha comunicato il Gruppo operativo per le emergenze sanitarie Marche.

La sanità privata, fa sapere la Regione in un comunicato, ha messo a disposizione “455 posti letto, esclusivamente per i pazienti No Covid-19 stabilizzati, ma non ancora pronti per il reingresso a domicilio, attualmente ricoverati presso gli ospedali del servizio sanitario regionale e in condizioni cliniche idonee ad essere trasferiti nelle strutture private”.

Coronavirus in Alto Adige: gli aggiornamenti

Un’anziana ultranovantenne che era in condizioni di salute fortemente compromesse è deceduta nella notte a Merano. In Alto Adige sono stati registrati 41 nuovi casi confermati da infezione Covid-19. Complessivamente il numero totale delle persone positive in Alto Adige è salito a 166.

Coronavirus in Liguria, gli aggiornamenti

Il bilancio delle vittime in Liguria è salito a 22. Sono morti un 73enne ricoverato in Medicina generale dell’Ospedale San Martino, un 96enne ricoverato in Malattie infettive e un 80enne ricoverato in Obi. La direzione sanitaria ha specificato che il coronavirus è una concausa della morte.

Coronavirus in Puglia: gli aggiornamenti

Il Governatore della Puglia Michele Emiliano  ha lanciato un nuovo allarme in merito alla notizia di un nuovo esodo da Milano verso il Sud Italia. Su Facebook ha scritto: “Ci state portando tanti altri focolai di contagio che avremmo potuto evitare”.

Coronavirus, le nuove misure del governo

Il governo italiano sta preparando nuove misure per contrastare l’emegenza coonavirus: tra le proposte ci sono anche la riduzione delle bollette per tutto il 2020 e l’abolizione dell’esame di abilitazione alla professione medica.

Coronavirus, firmato protocollo di sicurezza dei lavoratori

Sindacati e imprese, dopo un lungo confronto andato avanti nella notte, anche in videoconferenza con il governo, hanno raggiunto l’intesa firmando il “protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

Su Twitter, il premier Giuseppe Conte ha scritto in merito al protocollo di sicurezza dei lavoratori: “Dopo diciotto ore di un lungo e approfondito confronto, è stato finalmente siglato tra sindacati e associazioni di categoria il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro. Per il bene del Paese, per la tutela della salute di lavoratrici e lavoratori. L’Italia non si ferma”.

Coronavirus, la situazione regione per regione

L’ultimo bollettino della Protezione Civile, diffuso alle ore 18 del 13 marzo, riporta che sono 7.732 i casi attualmente positivi in Lombardia (836 in più di ieri), 2.011 in Emilia Romagna (+253), 1.453 in Veneto (+156), 794 in Piemonte (+240), 698 nelle Marche (+128), 455 in Toscana (+103), 242 nel Lazio (+70), 213 in Campania (+39), 304 in Liguria (+61), 236 in Friuli Venezia Giulia (+88), 126 in Sicilia (+15), 121 in Puglia (+23), 157 in Trentino (+55), 83 in Abruzzo (+5), 73 in Umbria (+11), 17 in Molise (+1), 43 in Sardegna (+4), 27 in Valle d’Aosta (+1), 37 in Calabria (+5), 123 in Alto Adige (+20), 10 in Basilicata (+2).

Coronavirus, il contagio nel mondo: i numeri

I casi di coronavirus nel mondo sono 145.377. Le persone decedute per il Covid-19 sono 5.429, mentre i guariti 71.717. I numeri fanno riferimento all’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University. I Paesi colpiti sono 129, con la Cina al primo posto seguita da Italia, Iran e Corea del Sud.

Nella giornata di venerdì la Cina ha registrato 11 nuovi casi di coronavirus e 13 morti, tutti nell’Hubei, la provincia epicentro dell’epidemia. Secondo gli ultimi aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale, ci sono stati anche 17 nuovi casi sospetti, 1.430 persone dimesse dagli ospedali e 3.610 pazienti in condizioni (-410). Il numero totale delle infezioni è 80.824, comprensivo di 12.094 pazienti ancora sotto trattamento medico, 65.541 guariti e 3.189 decessi. La percentuale di guarigione è dell’81%. I casi di infezioni da coronavirus registrati a Wuhan sono stati 4. Secondo gli aggiornamenti forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese, si tratta del livello più basso da quando da gennaio è iniziata la raccolta dei dati. Per la prima volta, inoltre, i casi importati di infezione hanno superato quelli locali.

L’Iran ha annunciato altre 97 morti per la pandemia di coronavirus avvenute nelle ultime 24 ore. Il numero totale di decessi è salito a 611. Lo ha riferito il portavoce del ministero della Sanità, Kianoush Jahanpour. Lo stesso portavoce ha aggiunto che il numero dei contagiati è di 12.729, di cui 4.339 guariti. I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono 1.365.

Sempre venerdì, la Corea del Sud ha 107 nuovi casi d’infezione al coronavirus. Stando al Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), il totale di casi positivi è pari a 8.086. Il dato, che segue i 110 casi registrati giovedì, sottolinea i segnali positivi provenienti dalle misure di contenimento dell’infezione adottate dal governo di Seul. I decessi sono 72, 5 in più rispetto al precedente bollettino.

Il ministero della Sanità dell’Argentina ha confermato 3 nuovi casi di coronavirus a Buenos Aires e provincia. Il totale delle persone contagiate è ora salito a quota 34. Lo ha riferito l’agenzia di stampa Telam. Dei tre nuovi pazienti, due sono stati in viaggio in zone a rischio, mentre il terzo è stato in stretto contatto con persone affette dal virus Covid-19.

Chiudono scuole, ristoranti, bar e locali notturni in Belgio. Stessa sorte per gli esercizi commerciali durante il week-end, fatta eccezione per negozi di alimentari e farmacie. Annulati tutti gli eventi pubblici, gli spettacoli teatrali e cinematografici e gli appuntamenti dei centri culturali. Il numero di contagi nel Paese è salito a 689, con 22 persone ricoverate in terapia intensiva e 4 decessi.

Una terza persona è deceduta in Grecia a causa della pandemia di coronavirus. Come riferito da ‘Kathimerini online’, si tratta di un uomo di 67 anni, residente sull’isola di Zante. L’uomo si era recato nell’ospedale locale tre giorni fa.

Il numero di casi positivi di Malta, quattro giorni dopo la chiusura delle frontiere verso gran parte dell’Europa e all’indomani dell’attivazione della quarantena obbligatoria per chiunque arrivi nell’arcipelago, è salito a 18: 5 in più nelle ultime 24 ore.

Anche in Mauritania si è registrato il primo caso di coronavirus. Lo ha confermato il ministro della Salute del Paese, Mohamed Nedhirou Ould Hamedm, che ha specificato che il malato è un europeo arrivato da pochi giorni.

Nei Paesi Bassi sono 959 i casi positivi, di cui 136 ricoverati in ospedale. I morti sono saliti a 12.

Anche il Ruanda ha confermato il suo primo caso di contagio da coronavirus. Si tratta di un indiano che è arrivato la scorsa settimana da Mumbai, secondo quanto annunciato dal ministero della Sanità.

In Scozia è stato registrato il primo morto per la pandemia del coronavirus. Si tratta dell’undicesima vittima nel Regno Unito. Lo ha riferito l’Independent. Il paziente, una anziana, aveva già altre patologie. Il numero di contagiati in Scozia è salito a 85, mentre quelli totale nel Regno Unito erano saliti a 798 ieri, 208 in più in 24 ore.

In Spagna, fanno sapere le autorità, sono stati registrati più di 1.500 nuovi casi in un giorno, per un totale di 5.753 positivi al coronavirus. Le persone decedute sono 136. Oggi il Governo dovrebbe dichiarare lo stato di emergenza per limitare il contagio.

Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza negli Stati Uniti d’America, dove secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità sanitarie è salito a 2.003 il numero dei casi di coronavirus; i morti sono almeno 47. Quasi tutti gli stati hanno registrato casi di contagio: solo in Idaho e in West Virginia non risultano al momento persone positive. La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato un pacchetto di aiuti per gli americani colpiti dall’epidemia di coronavirus. La misura è passata con 363 voti a 40 e ora è attesa al Senato.

Dopo la conferma dei primi 4 casi di contagio da coronavirus, l’Uruguay ha dichiarato lo stato di emergenza sanitaria e una “chiusura parziale delle frontiere” per un periodo indefinito. Il presidente uruguaiano Luis Lacalle Pou ha annunciato durante una conferenza stampa che è stata decisa una “quarantena obbligatoria” per le persone che arrivano da nove paesi a rischio, “il divieto di sbarco per le navi da crociera” e “la sospensione di tutte le esibizioni pubbliche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com