Coronavirus, 22930 contagi, 630 decessi

L’Italia supera la soglia delle 50 mila vittime per coronavirus. Sono 50.453 le morti totali, considerando le 630 vittime rilevate dal bollettino Covid del Ministero della Salute del 23 novembre. Si contano anche 22.930 nuovi contagi.

Dall’inizio della pandemia, hanno contratto il Sars-Cov-2 ben 1.431.785 italiani in totale. Il dato tiene conto dei 796.849 attualmente positivi (-9.098 rispetto al bollettino precedente), dei 584.493 guariti (+31.395) e dei morti.

Gli italiani in ospedale con sintomi sono 34.6897 (+418), mentre in terapia intensiva si contano 3.810 pazienti (+9). Gli operatori lamentano la saturazione dei posti letto.

Sono due i dati positivi del bollettino: nella seconda ondata non ci sono mai stati così pochi nuovi ricoveri in un giorno in terapia intensiva e gli attualmente positivi sono finalmente in calo.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 34.697 (+418, +1,2%; ieri +216), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 3.810 (+9, +0,2%; ieri +43). Questi dati sono visibili nella tabella in alto, nella seconda e nella terza colonna da sinistra.

I tamponi effettuati sono stati 148.945 (-39.802 rispetto a domenica). Il tasso di positività si attesta al 15,4%: ogni 100 tamponi sono stati rilevati 15 positivi. Ieri era al 15,01%.

Il nostro Paese è passato ieri dalla nona all’ottava posizione a livello globale per casi totali, dietro il Regno Unito e davanti all’Argentina, e sesto per numero di decessi, dietro il Regno Unito e davanti alla Francia.

Coronavirus: quanti sono i contagi in ogni regione

Si contano in Lombardia 5.289 contagi, in Veneto 2.540, in Emilia Romagna 2.347, nel Lazio 2.341, in Campania 2.158, in Piemonte 1.730, in Toscana 1.323, in Sicilia 1.249, in Puglia 980, in Abruzzo 640, in Sardegna 505, in Friuli Venezia Giulia 377, Trentino Alto Adige 353 (Bolzano 260, Trento 93), in Calabria 321, in Liguria 285, nelle Marche 161, in Umbria 105, in Molise 91, in Valle D’Aosta 77 e in Basilicata 58.

Circa Redazione

Riprova

Giorno della Memoria, le parole di Liliana Segre: ‘Mai perdonato, mai dimenticato’

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra in tutto il mondo il Giorno della Memoria: …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com