Il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, durante la conferenza stampa di presentazione del 103/mo Giro d'Italia presso la sede della regione Sicilia, Palermo, 02 ottobre 2020. ANSA/LUCA ZENNARO

Contratto dei regionali, Cobas-Codir, Sadirs e Siad-Csa-Cisal: “Da Giunta Musumeci ennesimo schiaffo ai lavoratori”

“Nonostante le manifestazioni di piazza e il profondo malcontento dei lavoratori, il governo Musumeci ha deciso di
umiliare ancora una volta i dipendenti regionali: con delibera del 16 giugno scorso, infatti, l’esecutivo isolano ha dato disposizioni all’Aran di procedere col rinnovo del contratto senza la riqualificazione del personale, smentendo perfino una precedente delibera della stessa Giunta. Ma i sindacati autonomi, maggioritari, non svenderanno i lavoratori, rappresentando oltre il 60% dei dipendenti in servizio, e continuano a rivendicare la loro totale
contrarietà a un contratto che non preveda la riqualificazione e riclassificazione del personale in un nuovo sistema organizzativo. Ne ha bisogno la macchina amministrativa, ne hanno bisogno i siciliani e ne hanno diritto i lavoratori”. Lo dicono le segreterie regionali dei sindacati Cobas-Codir, Sadirs e Siad-Csa-Cisal.

“Musumeci ha anche provato a scaricare sui lavoratori le inefficienze della politica, sparando a zero e insultandoli – continuano i sindacati autonomi – e ora li colpisce nel continuare a negare la loro professionalità e il diritto di lavorare in un’amministrazion organizzata in modo diverso. Gli aumenti previsti dal rinnovo contrattuale, in ogni caso, non sono a rischio: la proposta dell’Aran, invece, non contiene alcun miglioramento del modello organizzativo che
non piace né ai lavoratori, né ai siciliani”.

Dario Matranga e Marcello Minio del Cobas-Codir, Fulvio Pantano del Sadirs, Angelo Lo Curto e Giuseppe Badagliacca del Siad-Csa-Cisal ribadiscono la propria contrarietà e chiedono al Presidente Musumeci “una seria presa di coscienza sullo stato dell’Amministrazione, dando impulso alla riclassificazione e riqualificazione del personale e integrando le risorse negli importi esatti, autorizzando l’utilizzo
pieno delle somme stanziate in bilancio”.

Circa Redazione

Riprova

Sicilia, Attacco hacker al comune di Palermo, Csa-Cisal: “Rubati i dati dei lavoratori, pronte le richieste di risarcimento danni”

“I dati sensibili di migliaia di dipendenti del comune di Palermo sono finiti sul dark …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com