Conte accetta il mandato con riserva

Il premier Conte convocato al Quirinale per ricevere l’incarico di formare il nuovo Governo. La decisione è stata presa dal presidente Mattarella al termine delle consultazioni che ci sono state nelle ultime settimane al Colle.

Il Capo dello Stato ha avuto le rassicurazioni necessarie per dare al premier dimissionario l’incarico di provare a costruire una seconda maggioranza di governo con la speranza e l’obiettivo di arrivare alla fine del mandato.

Al termine delle consultazioni il portavoce del Quirinale, Grasso, ha comunicato la convocazione del premier Conte per giovedì 29 agosto 2019 alle ore 9:30.  Nel corso delle consultazioni Zingaretti aveva confermato il sostegno al premier dimissionario gettando un asso sul tavolo.

A differenza di quanto accaduto un anno fa, quando Conte è arrivato a cose fatte tra Lega e Movimento 5 Stelle. Oggi dovrà assumersi le sue responsabilità andando a scegliere gli uomini che dovrà proporre a Mattarella. La’Avvocato diventa politico e dovrà confrontarsi con due problemi non proprio indifferenti, il primo collegato al ruolo di Di Maio, che vorrebbe fare il vicepremier ma potrebbe trovarsi fuori dalla squadra di governo, e il secondo collegato al voto online sulla piattaforma Rousseau.

Per questo già entro il primo weekend di settembre il premier incaricato potrebbe salire al Colle con la lista dei ministri. Un passaggio obbligato per la formazione del nuovo esecutivo che si insidierà entro la fine di settembre. Ma da parte del Quirinale si cercherà di velocizzare tutte le pratiche per riuscire a organizzare il giuramento nei primi giorni del prossimo mese. Non sarà semplice ma i contatti nelle prossime ore diventeranno sempre più fitti.

Parlando alla stampa al termine del vertice tra Mattarella e Conte, il segretario del Quirinale ha annunciato che il premier dimissionario ha accettato l’incarico con riserva. “Mattarella ha conferito l’incarico di formare il governo. Il presidente si è riservato di accettare”.

‘II presidente della repubblica mi ha conferito l’incarico di formar il governo, che ho accettato con riserva. Oggi stesso avvierò le consultazioni e al termine del percorso avvierò la stesura del programma. Dobbiamo uscire al più presto dal periodo di incertezza innescato dalla crisi di governo’, dichiara il premier.

Il premier incaricato ha fatto sapere di essere intenzionato a concentrarsi da subito per delineare i termini di una manovra economica in grado di rilanciare il Paese: ‘Dobbiamo metterci subito all’opera per una manovra economica che offra una solida prospettiva di crescita e sviluppo sociale. Dobbiamo consentire all’Italia di assumere un ruolo da protagonista in Europa. Dobbiamo trasformare la crisi in un’opportunità’.

 Il presidente del Consiglio ha poi parlato della nuova Italia che vorrebbe disegnare con la nuova maggioranza di governo. “Preciso che non sarà un governo contro. Sarà un governo per il bene dei cittadini, per rendere la nostra Nazione più competitiva, solidale e inclusiva. Realizzerò un governo nel segno della novità. È il momento di una nuova stagione riformatrice che offra alternative”. “Mi propongo di creare una squadra di governo che lavori costantemente per rendere l’Italia un Paese migliore per i nostri figli. Questo è il momento del coraggio e della determinazione. Di mio aggiungerò tanta passione nel servire il Paese che amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com