Confindustria: ‘Basta chiedere deficit. Si deve partire dai progetti’

 Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, ha consigliato la maggioranza giallo-rossa sulla prossima legge di bilancio: ‘La prima cosa da non fare  è quella di chiedere deficit per finanziare la politica corrente. Bisogna partire dai progetti per le infrastrutture e per il lavoro che guardino ai giovani’. Il paradigma da cambiare – precisa – non è solo a livello italiano ma anche a livello europeo. Non partire dai tetti ai saldi di bilancio per poi decidere cosa fare ma fissare prima gli obiettivi e poi chiedere i saldi. Sul Governo sono ottimista anche se in questo momento non è il caso di dare giudizi anticipati. Aspettiamo i fatti.

Vincenzo Boccia indica la strada per uscire definitivamente dalla crisi: ‘Serve una linea chiara al Paese ma soprattutto questa deve essere comune. La tranquillità ha abbassato lo spread ma si tratta di una tassa indiretta. Non ci resta che sperare in un dialogo nel Consiglio dei ministri e non per mezzo stampa per non fare, come successo in passato, maggioranza e opposizione insieme’.

Il presidente di Confindustria si sofferma anche sul messaggio del presidente Mattarella: ‘Parole che segnalano una visione determinante della linea di direzione per Italia e Bruxelles. In questo momento abbiamo bisogno di più Europa e non di meno Europa’.

In conclusione nel suo discorso Boccia ha parlato di obiettivi: ‘Per noi sono chiari. E la nuova Europa dovrebbe iniziare a parlare ai cittadini immaginando un luogo ideale per i giovani, le imprese e le infrastrutture e per l’occupazione. E per fare questo bisogna porsi grandi obiettivi’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com