Concorso straordinario docenti 2020: requisiti, posti a concorso, domanda e prove d’esame

Tutto pronto per il concorso straordinario docenti, al via la procedura  per titoli ed esami per le immissioni in ruolo, su posto comune e di sostegno, di insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado, per gli anni scolastici 2020/21, 2021/22, 2022/23, così come stabilito dal Decreto Dipartimentale n.510 del 23 aprile 2020.

Al concorso straordinario docenti 2020 possono partecipare i soggetti, anche insegnanti di ruolo, che congiuntamente alla data prevista per la presentazione della domanda presentano i seguenti requisiti:

  • aver svolto tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020 almeno tre annualità di servizio, su posto comune o di sostegno, anche non consecutive;
  • svolto almeno un anno di servizio nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;
  • essere in possesso di un titolo di studio coerente con la classe di concorso richiesta (o il titolo di abilitazione o di idoneità concorsuale nella specifica classe di concorso);
  • per i posti di sostegno, essere in possesso di ulteriore specializzazione.

Il servizio svolto su posto di sostegno  in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso, mentre i soggetti che raggiungono le tre annualità di servizio prescritte unicamente in virtu’ del
servizio svolto nell’anno scolastico 2019/2020 partecipano con riserva alla procedura straordinaria.

Il concorso straordinario docenti è stato bandito a livello nazionale per coprire complessivamente 24 mila posti comuni e di sostegno, che verranno suddivisi per: regione, tipologia di posto e classe di concorso Successivamente, con il Decreto Dipartimentale n. 783 del 8 luglio 2020, i posti destinati alla procedura sono stati elevati a 32 mila (qui la mappa dei posti regione per regione)-

I soggetti interessati a partecipare al concorso straordinario docenti 2020 dovranno presentare obbligatoriamente domanda online. A tale piattaforma è possibile accedere con SPID o, in alternativa, con un’utenza valida per l’accesso all’area riservata del Ministero dell’Istruzione e abilitata a Istanze OnLine. Per compilare la domanda bisognerà accedere alla Piattaforma Concorsi e Procedure selettive del Miur, le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

Va ricordato, inoltre, che i candidati possono presentare istanza di partecipazione in un’unica regione sia per il sostegno del primo e del secondo grado, sia per una classe di concorso (a eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige).

La selezione per il concorso straordinario docenti 2020 avverrà in due fasi, così organizzate: una prova scritta e la successiva valutazione dei titoli dei candidati. Alla prova scritta è assegnato un punteggio massimo di 80 punti, alla valutazione dei titoli un punteggio massimo di 20 punti.

La prova scritta sarà composta da 80 quesiti a risposta multipla (con quattro opzioni di risposta), ai quali i candidati dovranno rispondere entro 80 minuti. La risposta corretta vale 1 punto, la risposta non data o errata vale 0 punti. Durante lo svolgimento della prova i candidati non possono introdurre nella sede di esame carta da scrivere, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati.

Superano le prove i candidati che conseguono un punteggio non inferiore a 56/80.

Circa Redazione

Riprova

Dpcm Natale, stop a spostamenti tra Regioni, coprifuoco e quarantena. Folla in centro a Torino. A Milano torna lo shopping

Una settimana prima delle festività natalizie scatterà il divieto di spostamento tra le Regioni, comprese …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com