Commissione Affari sociali: bocciati tagli alla Sanità. Più fondi per la sicurezza

La Commissione Finanze della Camera, esprimendosi a favore della Legge di stabilità, ha chiesto la cancellazione della retroattvità delle nuove norme sulle detrazioni e sulle deduzioni. nel suo parere favorevole alla Legge di stabilità.

 

No ai  agli Sanità. Sì unanime della commissione  Affari sociali della Camera, che oggi ha approvato  un emendamento alla legge di stabilità che cancella il taglio di 600 milioni per la sanità nel 2013, coperto con tagli lineari ai ministeri. Sulla proposta, che ora dovrà essere esaminata dalla commissione Bilancio, il governo si era rimesso all’Aula..La stessa commissione ha poi dato parere favorevole ad altri due emendamenti alla legge di stabilità, che prevedono di destinare 400 dei 900 milioni del fondo di Palazzo Chigi al Fondo per la non autosufficienza, altri 450 per quello per le Politiche sociali e quello che rimane per promuovere il servizio civile e l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.  Bocciato invece il provvedimento che prevedeva l’Irpef sulle pensioni degli invalidi di guerra e l’aumento dell’Iva per le cooperative sociali. La parola ora passa alla Bilancio.

 

Più fondi per sicurezza.  Ok della commissione Affari Costituzionali della Camera alla Legge di Stabilità. I deputati hanno dato l’ok al provvedimento di legge,  purché vengano  “assicurate congrue risorse per il settore sicurezza, con particolare riguardo ai fondi necessari per un superamento anche parziale del blocco del turn over”. Inoltre si evidenzia  la necessità di “chiarire” come il limite fissato alle detrazioni si applichi a “ipotesi non esplicitamente prese in considerazione”.

 

No ai tagli per i costi della politica. La commissione Bicamerale per gli Affari Regionali ha bocciato il decreto sui tagli ai costi della politica di Regioni e Enti locali. Si tratta di un “parere contrario” secco dato alle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera che esaminano nel merito il testo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com