Comincia l’era Soru

CAGLIARI. Cinque mesi dopo le elezioni europee che lo hanno vinto conquistare un seggio a Bruxelles, l’ex presidente della Regione Renato Soru torna in Sardegna da vincitore delle primarie e conquista la segreteria del Pd superando di poco il 51% delle preferenze (19.895 voti). Gli altri due sfidanti restano indietro: il senatore Ignazio Angioni si ferma al 36,7% (14.266 voti), l’ex segretario provinciale di Cagliari al 12,08% (4.693). I dati non sono ancora ufficiali perchè mancano all’appello 13 seggi. Soru vince in sette province su otto, perde solo in Ogliastra dove si impone Angioni e potrà contare su 83 componenti dell’Assemblea regionale su 160. Castangia ne avrà 19 e Angioni 58. Si consolida il dato dell’affluenza con oltre 40 mila votanti, 12 mila in meno rispetto a settembre 2013 quando il popolo del Pd fu chiamato ad esprimersi, sempre con le primarie, per scegliere il candidato alla presidenza della Regione. Renato Soru succede alla guida del Pd sardo al senatore Silvio Lai, segretario dal 2009, e rimarrà in carica tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com